Biografie

Chuck Palahniuk

Chuck Palahniuk
Chuck Palahniuk nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Colpire duro con le parole

Charles Michael Palahniuk, noto in campo letterario come Chuck Palahniuk nasce a Pasco (Washington) il giorno 21 febbraio 1962, da Carol Tallent e Fred Palahniuk. Fino all'età di quattordici anni cresce in una motorhome nei pressi di Burbank; in seguito i genitori si separano e divorziano così Chuck insieme ai tre fratelli vive frequenti e lunghi periodi nella tenuta dei nonni, genitori della madre. Chuck non ha mai conosciuto i nonni paterni invece, i quali erano di di origine ucraina a avevano lasciato il Canada nel 1907 per cercare fortuna a New York: in un'intervista concessa al giornale "The Independent", lo scrittore confesserà che il nonno dopo un litigio avrebbe sparato e ucciso la moglie (sua nonna) e successivamente si sarebbe suicidato con la stessa arma, mentre il padre osservava la scena da sotto il letto.

Con questo disagiato passato, Palahniuk riesce comunque a compiere i suoi studi e nel 1986 consegue una laurea presso la scuola di giornalismo dell'Università dell'Oregon. Per mantenersi, in questi anni lavora anche presso la KLCC, una radio pubblica con sede ad Eugene, nello stato dell'Oregon. Ottenuta la laurea decide di spostarsi a Portland, dove, lavora per un quotidiano locale. Dopo questo primo breve periodo di esperienza lavorativa, abbandona il campo giornalistico e decide di diventare meccanico; si spiecializza nella riparazione e manutenzione di motori diesel: le sue giornate sono caratterizzate dalla riparazione camion e dalla scrittura di brevi manuali tecnici.

Dal 1988 inizia a operare come volontario presso i ripari per vagabondi e per i senzatetto; presta inoltre ausilio gratuito agli anziani nelle case di riposo e quando ce n'è bisogno provvede al trasporto dei malati terminali, accompagnandoli alle riunioni dei gruppi di appoggio. Un paziente a cui Chuck si è tanto affezionato, muore: Palahniuk rimane profondamente addolorato tanto che decide di sospendere le sue varie attività nel campo del volontariato.

Le esperienze di Portland forniscono a Palahniuk elementi che si ritroveranno nelle sue prime opere letterarie. Sempre nelle città di Portland, Palahniuk diventa membro del gruppo "Cacophony Society" partecipando regolarmente agli eventi organizzati, tra cui l'annuale "Santa Rampage", una curiosa festa di Natale, aperta a tutti, dove non mancano scherzi, goliardate e grandi consumi di alcol. La "Cacophony Society" costituisce un elemento basilare del "Progetto Caos", che sarà compreso nel suo più noto romanzo di successo: "Fight Club".

Quandi Palahniuk decide di scrivere romanzi, ha ormai superato la soglia dei trenta anni di età: come egli stesso afferma, il desiderio di scrivere arriva dopo la frequentazione di un laboratorio di scrittura dal nome di "Dangerous Writing", tenuto da Tom Spanbauer, il quale avrebbe in seguito influenzato in modo importante lo stile minimalistico di Palahniuk scrittore. Il suo primo racconto si intitola "Negative reinforcement" e viene pubblicato nell'agosto dell'anno 1990 sul mensile letterario "Modern Short Stories"; pochi mesi più tardi, in ottobre, la stessa rivista pubblica il suo racconto "The Love Theme of Sybil and William".

Il primissimo romanzo scritto da Chuck Palahniuk è "If You Lived Here, You'd Be Home Already"; inizialmente il lavoro prevede circa settecento pagine e costituisce un tentativo da parte Chuck di emulare Stephen King; l'ambizioso progetto non vede comunque la luce, mentre una parte del materiale viene successivamente utilizzato per "Fight Club". Vari editori rifutano poi il suo secondo manoscritto, chiamato "Manifesto" (successivamente sarebbe stato ripreso come "Invisible Monsters); la causa del rifiuto pare sia la durezzza delle tematiche trattate e la forma contenuti. La successiva fatica, il noto "Fight Club", è un'opera sviluppata nei rari ritagli di tempo che il suo autore riusciva ad avere durante il suo impiego di meccanico. Grazie a Gerry Howard, Chuck ottiene un contratto con un'importante casa editrice: "Fight Club", vede così la luce.

Per gli amanti di questo libro di culto, è da sottolineare come inizialmente era stato concepito come un breve racconto (il futuro capitolo numero 6 del romanzo) da inserire nella raccolta "Pursuit of Happiness" (La Ricerca della Felicità), iniziato nel 1995.

Successivamente, nel 1999, vengono pubblicati il rinnovato "Invisible Monsters"" e l'inedito "Survivor": le nuove pubblicazioni procurano a Palahniuk una considerevole notorietà. L'uscita nelle sale cinematografiche del film "Fight Club" (1999, diretto da David Fincher; con Brad Pitt e Edward Norton) pone ancora più sotto i riflettori il nome di Palahniuk; ma è solo con l'uscita di "Soffocare" (Choke, 2001) che l'autore viene annoverato tra i grandi scrittori americani del nuovo millennio. "Soffocare" diventa un best seller e da questo punto in poi la carriera dello scrittore fa un balzo in avanti: tutti i successivi romanzi ottengono tutti un immediato successo.

Nel 2001 il padre Fred viene ucciso insieme alla sua nuova compagna, Donna Fontaine: l'autore del delitto è Dale Shackleford, ex fidanzato di quest'ultima. Nel periodo in cui Shackleford viene riconosciuto colpevole e condannato alla pena capitale, Palahniuk inizia la stesura del nuovo e controverso "Ninna Nanna".

Nel 2003, durante il tour promozionale del nuovo romanzo intitolato "Diary", Palahniuk legge ai fan un breve racconto intitolato "Budella" (Guts) che viene poi pubblicato nel marzo 2004 dalla rivista "Playboy". In un'intervista a "The Independent" l'autore ha avuo modo di riportare che nei vari tour promozionali, la lettura dello stesso racconto ha provocato oltre settanta svenimenti".

Lo stile innovativo è scientifico e crudo. Rasenta il grottesco enfatizzando le parole per far esplodere le frasi. La sua scrittura è priva di avverbi e altre particelle che rallentino il ritmo del periodo. Sono presenti inoltre improvvise interruzioni, ripetizioni a effetto e battute drastiche, fredde. Molte delle idee nei suoi romanzi risalgono a grandi pensatori europei come Albert Camus o Michel Foucault.

Nel 2005, in un'apparizione a Miami durante il promo tour del nuovo lavoro "Cavie", Palahniuk presenta il romanzo come l'ultimo della trilogia dell'orrore (che include anche "Ninna Nanna" e "Diary").

Quando non scrive romanzi, Palahniuk lavora come giornalista free lance in ambito narrativo; ha intervistato personaggi famosi tra cui Juliette Lewis e Marilyn Manson. Alcuni dei suoi articoli sono raccolti nel libro "La scimmia pensa, la scimmia fa" (Stranger Than Fiction: True Stories, 2004).

Nel mese di maggio del 2008, in un'intervista, lo scrittore dichiara apertamente la propria omosessualità, facendo conoscere la sua residenza, in convivenza con il proprio compagno, vicino Vancouver in Canada. Nello stesso anno esce al cinema la trasposizione cinematografica di "Soffocare" (regia di Clark Gregg, con Sam Rockwell e Anjelica Huston).

Gli altri romanzi di Palahniuk sono "Rabbia. Una biografia orale di Buster Casey" (2007), "Gang Bang" (Snuff, 2008), "Pigmeo"" (Pygmy, 2009), "Senza veli" (Tell All, 2010): una biografia di Lillian Hellman romanzata.

Frasi di Chuck Palahniuk

3 fotografie

Foto e immagini di Chuck Palahniuk

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Chuck Palahniuk ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Chuck Palahniuk nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Chuck Palahniuk

Scialpi

Scialpi

Cantante italiano
α 14 maggio 1962
Alain Robert

Alain Robert

Scalatore e arrampicatore urbano francese
α 7 agosto 1962
Alberto Angela

Alberto Angela

Paleoantropologo e Conduttore TV italiano
α 8 aprile 1962
Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini

Politica italiana
α 30 dicembre 1962
Anna Maria Barbera

Anna Maria Barbera

Attrice e comica italiana
α 15 gennaio 1962
Anthony Kiedis

Anthony Kiedis

Cantante statunitense, Red Hot Chili Peppers
α 1 novembre 1962
Axl Rose

Axl Rose

Cantante rock statunitense
α 6 febbraio 1962
Baz Luhrmann

Baz Luhrmann

Regista australiano
α 17 settembre 1962
Biagio Izzo

Biagio Izzo

Attore italiano
α 13 novembre 1962
Billy Beane

Billy Beane

Dirigente sportivo statunitense
α 29 marzo 1962
Bruno Barbieri

Bruno Barbieri

Chef italiano
α 12 gennaio 1962
Cristiano De André

Cristiano De André

Cantautore italiano
α 29 dicembre 1962
David Fincher

David Fincher

Regista statunitense
α 28 agosto 1962
David Foster Wallace

David Foster Wallace

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
ω 12 settembre 2008
Dean Karnazes

Dean Karnazes

Atleta statunitense, ultra-maratoneta
α 23 agosto 1962
Demi Moore

Demi Moore

Attrice statunitense
α 11 novembre 1962
Elena Sofia Ricci

Elena Sofia Ricci

Attrice italiana
α 29 marzo 1962
Ferran Adrià

Ferran Adrià

Chef spagnolo
α 14 maggio 1962
Gabriele Oriali

Gabriele Oriali

Ex calciatore italiano
α 25 novembre 1962
Jim Carrey

Jim Carrey

Attore canadese
α 17 gennaio 1962
Jodie Foster

Jodie Foster

Attrice e regista statunitense
α 19 novembre 1962
Jon Bon Jovi

Jon Bon Jovi

Cantante e musicista statunitense
α 2 marzo 1962
Jordan Belfort

Jordan Belfort

Noto truffatore statunitense
α 9 luglio 1962
Kirk Hammett

Kirk Hammett

Chitarrista statunitense, Metallica
α 18 novembre 1962
Licia Colò

Licia Colò

Conduttrice TV italiana
α 7 luglio 1962
Luca Carboni

Luca Carboni

Cantautore italiano
α 12 ottobre 1962
Manuel Valls

Manuel Valls

Politico francese di origine spagnola
α 13 agosto 1962
Margherita Buy

Margherita Buy

Attrice italiana
α 15 gennaio 1962
Maria Grazia Cutuli

Maria Grazia Cutuli

Giornalista italiana, assassinata in Afghanistan
α 26 ottobre 1962
ω 19 novembre 2001
Massimo Giletti

Massimo Giletti

Conduttore tv italiano
α 18 marzo 1962
Massimo Giannini

Massimo Giannini

Giornalista e conduttore tv italiano
α 6 febbraio 1962
Massimo Bottura

Massimo Bottura

Chef italiano
α 30 settembre 1962
Michel Petrucciani

Michel Petrucciani

Pianista jazz francese
α 28 dicembre 1962
ω 6 gennaio 1999
Paolo Belli

Paolo Belli

Cantante italiano
α 21 marzo 1962
Paolo Longo

Paolo Longo

Pianista jazz e compositore italiano
α 19 luglio 1962
Pasquale Petrolo

Pasquale Petrolo

Attore, comico, autore e conduttore tv italiano
α 27 agosto 1962
Piero Pelù

Piero Pelù

Cantante italiano
α 10 febbraio 1962
Ralph Fiennes

Ralph Fiennes

Attore e regista inglese
α 22 dicembre 1962
Riccardo Rossi

Riccardo Rossi

Attore e personaggio tv italiano
α 24 ottobre 1962
Stefano Gabbana

Stefano Gabbana

Stilista e imprenditore italiano, fondatore di Dolce e Gabbana
α 14 novembre 1962
Tom Cruise

Tom Cruise

Attore statunitense
α 3 luglio 1962
Vinny Paz

Vinny Paz

Ex pugile statunitense
α 16 dicembre 1962