Biografie

Kathy Bates

Kathy Bates
Kathy Bates nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Kathy Bates

Biografia

Kathleen Doyle Bates nasce il 28 giugno 1948 a Memphis. Dopo essersi laureata alla Southern Methodist University, muove i primi passi nel mondo dello spettacolo come cantante, prima di scoprire un innato talento nella recitazione. Esordisce al cinema sotto la guida di Milos Forman in "Taking off", nel 1971, per poi tornare sul grande schermo sette anni più tardi in "Vigilato speciale", di Ulu Grosbard.

Il suo primo ruolo importante, comunque, arriva solo nel 1982, quando recita per Robert Altman in "Jimmy Dean, Jimmy Dean", dove interpreta una fan sfegatata di James Dean: al suo fianco ci sono Karen Black, Cher e Sandy Dennis. Nel 1983 prende parte allo spettacolo teatrale "Una finestra nella notte", grazie al quale ottiene una candidatura ai Tony Awards, mentre al cinema è presente in "Due come noi", di John Herzfeld.

Seguono, negli anni Ottanta, pellicole di minor rilievo, tra le quali si ricordano "Arturo 2: on the rocks", di Bud Yorkin, e "La brillante carriera di un giovane vampiro", di Jimmy Huston. Il film che le regala la consacrazione internazionale, però, arriva solamente nel 1990, quando Kathy Bates interpreta l'infermiera Annie Wilkes nel thriller di Rob Reiner "Misery non deve morire" (ispirato al romanzo omonimo di Stephen King): la Bates veste i panni di una donna mentalmente disturbata, dolce e gentile in apparenza, ma sadica e crudele nella realtà, che sequestra lo scrittore Paul Sheldon (interpretato da James Caan) per impedire che egli faccia morire il suo personaggio letterario preferito.

La performance dell'attrice di Memphis è apprezzata dal pubblico e dalla critica, e le vale un Golden Globe e un Oscar come migliore attrice protagonista. In seguito, Kathy Bates compare in "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno", di Jon Avnet, in cui impersona una donna fragile e delicata alle prese con un matrimonio in crisi, e che cerca consolazione nell'amicizia con una signora anziana: una performance che le vale una candidatura ai Golden Globes come migliore attrice. Il film esce nel 1991, anno in cui l'attrice sposa il collega Tony Campisi (il matrimonio durerà solo sei anni, e i due divorzieranno nel 1997).

Dopo "Giocando nei campi del Signore", di Hector Babenco, l'attrice viene diretta da Woody Allen in "Ombre e nebbia" e da Beeban Kidron in "La vedova americana". Al 1993 risale "Una casa tutta per noi", di Tony Bill, mentre dell'anno seguente è "Genitori cercasi", ancora di Rob Reiner. Nel 1995 veste i panni di una domestica ambigua, accusata di avere ucciso la sua padrona, nell'oscuro "L'ultima eclissi", di Taylor Hackford. Nella seconda metà degli anni Novanta appare anche in "Conflitti di famiglia", di Emilio Estevez, e in "Diabolique", di Jeremiah S. Chechik, ma soprattutto nel kolossal di James Cameron "Titanic", dove - al fianco di Kate Winslet e Leonardo DiCaprio - presta il volto a Molly Brown, un'arricchita a dir poco eccentrica.

Dopo aver lavorato con Beeban Kidron in "Lo straniero che venne dal mare", Kathleen riceve una nuova candidatura agli Oscar e ai Golden Globes come migliore attrice non protagonista nel 1998, grazie al ruolo di una lesbica idealista in "I colori della vittoria", di Mike Nichols. Seguono, sul finire del millennio, "Waterboy", di Frank Coraci, e "Baby steps", di Geoffrey Nauffts.

Il Duemila si apre con due candidature agli Emmy Awards (migliore guest actress in una serie comedy per "Una famiglia del terzo tipo" e migliore attrice non protagonista in un film tv o miniserie per "Annie") e un cameo non accreditato in "Rat Race", di Jerry Zucker, che precede le partecipazioni a "Gli ultimi fuorilegge", di Les Mayfield, e "Il segno della libellula - Dragonfly", di Tom Shadyac. E' il 2002, anno in cui l'interprete statunitense recita nelle vesti di una consuocera lasciva in "A proposito di Schmidt", di Alexander Payne, film che la vede accanto a Jack Nicholson e che le regala - nel 2003 - un'altra doppia candidatura (ai Golden Globes e agli Oscar) come migliore attrice non protagonista.

Nello stesso periodo, Kathy Bates prende parte a una decina di episodi di "Six Feet Under", serie televisiva di cui dirige anche cinque episodi, e viene a sapere di essere malata di cancro alle ovaie: alcuni mesi di chemioterapia e radioterapia, comunque, le permettono di guarire.

Torna al cinema con Frank Coraci, che la dirige in "Il giro del mondo in 80 giorni" (dove interpreta la regina Vittoria), per poi recitare in "Tutte le ex del mio ragazzo", di Nick Hurran. Nel 2005 appare - in un cameo non accreditato - in "Vizi di famiglia", di Rob Reiner, mentre l'anno successivo recita in "A casa con i suoi", di Tom Dey, e nel cortometraggio "Solace", di Jonah Salander. Sono anni di grande impegno, questi, per la Bates, che compare anche in "Quel che resta di mio marito", di Christopher N. Rowley. Nel 2007 l'interprete del Tennesse prende parte al commovente e drammatico "P.S. I love you", di Richard LaGravenese (tratto dall'omonimo romanzo di successo di Cecelia Ahern).

Mentre l'anno seguente è nel cast di "Ultimatum alla Terra", di Scott Derrickson. Nello stesso periodo, recita in "Revolutionary Road", di Sam Mendes, e in "The family that preys", di Tyler Perry.

Dopo aver lavorato con John Lee Hancock in "The blind side" e con Garry Marshall in "Appuntamento con l'amore", tra il 2010 e il 2011 Kathleen recita in otto episodi di "The Office", serie televisiva comica. Poco dopo appare al cinema in "Midnight in Paris", di Woody Allen, e sul piccolo schermo in "Harry's Law", legal drama in onda sulla Nbc in cui veste i panni di Harriet Korn, un avvocato che dopo avere perso il lavoro decide di aprire uno studio legale in proprio in un quartiere poco raccomandabile di Cincinnati: la sua interpretazione le vale per due anni di fila una nomination come migliore attrice protagonista in una serie drammatica agli Emmy Awards.

Nel 2012 Kathleen scopre di avere un nuovo tumore, questa volta al seno, che la obbliga a sottoporsi a una doppia mastectomia. Nonostante ciò, torna a lavorare in televisione: appare nella nona stagione della sit-com "Due uomini e mezzo" al fianco di Ashton Kutcher (il suo cameo le regala un Emmy Award come migliore guest actress in una serie comedy) ed è tra i protagonisti di "American Horror Story".

Il suo sito ufficiale è http://mskathybates.com/.

Frasi di Kathy Bates

4 fotografie

Foto e immagini di Kathy Bates

Video Kathy Bates

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Kathy Bates ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Kathy Bates nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Kathy Bates

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Kathy Bates

Israele

Israele

Stato
α 14 maggio 1948
Carlo principe di Galles

Carlo principe di Galles

Reale inglese
α 14 novembre 1948
Al Gore

Al Gore

Politico statunitense, premio Nobel
α 31 marzo 1948
Aldo Busi

Aldo Busi

Scrittore italiano
α 25 febbraio 1948
Alice Cooper

Alice Cooper

Cantante rock statunitense
α 4 febbraio 1948
Arthur Bloch

Arthur Bloch

Scrittore e umorista statunitense
α Anno 1948
Beppe Grillo

Beppe Grillo

Comico italiano, politico e fondatore del Movimento 5 Stelle
α 21 luglio 1948
Brian Eno

Brian Eno

Compositore, musicista e produttore discografico inglese
α 15 maggio 1948
Catherine Breillat

Catherine Breillat

Regista e scrittrice francese
α 13 luglio 1948
Donna Summer

Donna Summer

Cantante statunitense
α 31 dicembre 1948
ω 17 maggio 2012
Edwige Fenech

Edwige Fenech

Attrice e produttrice italiana di origine francese
α 24 dicembre 1948
Elsa Fornero

Elsa Fornero

Economista e accademica italiana
α 7 maggio 1948
Emma Bonino

Emma Bonino

Politica italiana
α 9 marzo 1948
Ezio Mauro

Ezio Mauro

Giornalista italiano
α 24 ottobre 1948
Frank Abagnale

Frank Abagnale

Consulente finanziario statunitense, ex truffatore
α 27 aprile 1948
George R. R. Martin

George R. R. Martin

Scrittore di fantascienza e fantasy, sceneggiatore e autore statunitense
α 20 settembre 1948
Gerard Depardieu

Gerard Depardieu

Attore francese
α 27 dicembre 1948
Giampiero Ventura

Giampiero Ventura

Allenatore di calcio italiano
α 14 gennaio 1948
Gino Strada

Gino Strada

Chirurgo italiano, fondatore di Emergency
α 21 aprile 1948
Ian McEwan

Ian McEwan

Scrittore inglese
α 21 giugno 1948
James Ellroy

James Ellroy

Scrittore statunitense
α 4 marzo 1948
Jean Reno

Jean Reno

Attore francese
α 30 luglio 1948
Jeremy Irons

Jeremy Irons

Attore inglese
α 19 settembre 1948
John Carpenter

John Carpenter

Regista statunitense
α 16 gennaio 1948
Laura Bush

Laura Bush

Ex first lady statunitense
α 4 novembre 1948
Marcello Lippi

Marcello Lippi

Allenatore italiano
α 12 aprile 1948
Marco Tronchetti Provera

Marco Tronchetti Provera

Imprenditore e manager italiano
α 18 gennaio 1948
Mario Lavezzi

Mario Lavezzi

Cantautore italiano
α 8 maggio 1948
Maurizio Nichetti

Maurizio Nichetti

Regista italiano
α 8 maggio 1948
Olivia Newton-John

Olivia Newton-John

Cantante e attrice australiana
α 26 settembre 1948
Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne

Cantante inglese
α 3 dicembre 1948
Paola Severino

Paola Severino

Giurista e accademica italiana
α 22 ottobre 1948
Patty Pravo

Patty Pravo

Cantante italiana
α 9 aprile 1948
Peppino Impastato

Peppino Impastato

Giornalista e attivista italiano, vittima di mafia
α 5 gennaio 1948
ω 9 maggio 1978
Peter Kodwo Appiah Turkson

Peter Kodwo Appiah Turkson

Cardinale e arcivescovo cattolico ghanese
α 11 ottobre 1948
Raffaele Morelli

Raffaele Morelli

Medico, psichiatra e scrittore italiano
α 5 novembre 1948
Robert Plant

Robert Plant

Cantante e musicista inglese, Led Zeppelin
α 20 agosto 1948
Samuel L. Jackson

Samuel L. Jackson

Attore statunitense
α 21 dicembre 1948
Sergio Chiamparino

Sergio Chiamparino

Politico italiano
α 1 settembre 1948
Steven Tyler

Steven Tyler

Cantante rock statunitense, Aerosmith
α 26 marzo 1948
Terry Pratchett

Terry Pratchett

Scrittore britannico
α 28 aprile 1948
ω 12 marzo 2015
Toni Capuozzo

Toni Capuozzo

Giornalista e conduttore tv italiano
α 7 dicembre 1948
Tony Iommi

Tony Iommi

Chitarrista inglese, Black Sabbath
α 19 febbraio 1948
William Gibson

William Gibson

Scrittore Cyberpunk statunitense
α 17 marzo 1948