Biografie

Morgan

Morgan
Morgan nelle opere letterarie Discografia

Biografia Chimica, musica e scoperte per il futuro

Nasce con il nome di Marco Castoldi a Milano il 23 dicembre 1972, secondo figlio di Luciana e Mario, rispettivamente maestra elementare ed artigiano mobiliere. L'inclinazione per la musica si manifesta presto con l'uso della chitarra. Marco è però mancino e le difficoltà che trova lo spingono verso il pianoforte. In realtà punta direttamente all'elettronica dei sintetizzatori, ma la rigidità del padre Mario gli permetterà di arrivarci solo dopo un serio studio classico dello strumento.

Nel frattempo esplode la new wave e Morgan scopre il new romantic, corrente pop degli anni '80. Studia presso il liceo Appiani di Monza, poi al liceo classico Zucchi, dove ha modo di affilare la sua vena polemica manifestando spesso i suoi dissensi con il preside.

E' il 1984 quando riesce finalmente a convincere i genitori ad acquistargli un "Poly 800 Korg", il suo primo synth. Due anni dopo inizia a suonare anche il basso elettrico. Senza invertire le corde, consuetudine per i mancini, studia da autodidatta una tecnica con posizioni capovolte facendo di questo suo approccio una propria peculiarità. In questo periodo incontra Andrea Fumagalli (in arte Andy) con il quale instaura un'amicizia importante ed un sodalizio destinato a durare per molti anni. I due fondano i "Lizard mixture"; Morgan scrive testi in inglese e il gruppo inizia a registrare su nastro a quattro piste. Lo stesso anno, a soli quattordici anni, riceve un ingaggio in una birreria di Varese.

L'anno successivo, a quindici anni, da solo, sotto lo pseudonimo di Markooper compone e arrangia canzoni che racchiude in due piccoli lavori dai titoli: "Prototype" e "Dandy bird & Mr contraddiction" (1987).

Nel 1988 Marco e Andy si presentano con una nuova formazione, gli "Smoking Cocks". Insieme ad un loro amico, Fabiano Villa, producono "Adventures", un demo che si conquista l'attenzione della Polygram. Nello stesso anno Morgan si trova a dover affrontare un periodo difficile dal punto di vista emotivo che segue alla scomparsa del padre Mario Castoldi, il quale si toglie la vita (a 48 anni) a causa di una depressione.

Per il gruppo di Morgan nel 1989 arriva la proposta di una major ma, mentre Andy e Fabiano hanno appena compiuto diciotto anni, Marco è ancora minorenne: sarà la madre a firmare il primo contratto. Il troppo irriverente nome "Smoking Cocks" viene cambiato in "Golden Age". A questo punto Marco assume il nome d'arte di Morgan. I tre per la prima volta finiscono in uno studio di registrazione professionale per le registrazioni dell'album "Chains", con la produzione di Roberto Rossi (già produttore di Alberto Camerini ed Enrico Ruggeri) e guests d'eccezione quali Manny Elias alla batteria (Tears for Fears, Tina Turner) e Phil Spalding al basso(Seal, Terence Trent D'Arby). Il disco non avrà successo anche se trainato dal videoclip di "Secret love", singolo in cui i tre sembrano arrampicarsi e districarsi tra quadri di Salvador Dalì.

Nel 1991 si sciolgono ed ognuno prenderà strade differenti. Morgan scrive da solo un concept album dalle sonorità piuttosto progressive e incide con il chitarrista Marco Pancaldi due versioni, una inglese e una italiana: "Primaluce / Firstlight". Senza alcun contratto discografico nel 1992, Morgan e Pancaldi continuano a lavorare dando vita a quelli che seranno i "Bluvertigo". Andy ritorna ad occupare il ruolo del polistrumentista.

La casa discografica indipendente milanese "Cave Digital" si interessa a loro e nel 1994 esce "Iodio", il primo singolo dei Bluvertigo, presentato a Sanremo giovani nel novembre dello stesso anno. Poi esce l'album "Acidi & Basi" seguito da due video clip "Iodio" e "LSD - la sua dimensione" che attirano ancora maggior attenzione da parte di pubblico e media.

I Bluvertigo affrontano un tour italiano in qualità di supporter degli Oasis; realizzano poi una cover di "Prospettiva Nevsky" per un tributo a Franco Battiato, e partecipano al grande concerto del 1 maggio a Roma; con Mauro Pagani inaugurano l'apertura della personale di Andy Warhol con un concerto al "Teatro delle erbe".

Intanto Livio Magnini - già atleta schermidore campione internazionale di sciabola - prende il posto di Pancaldi alla chitarra. I Bluvertigo - con Morgan sempre più direttore e produttore artistico - compongono nel 1997 il secondo album dal titolo "Metallo non Metallo". Il disco dopo una prima settimana, esce dalle classifiche; vi rientra tuttavia inaspettatamente dopo oltre un anno grazie a un'intensa attività live che vedono la band fare da supporto ai "Tears for Fears"; il risultato arriva anche grazie alla produzione di tre videoclip che fanno aggiudicare al gruppo un premio degli European Music Awards, come miglioe band del Sud Europa.

Morgan si conferma come personaggio di spicco: lo si ama oppure lo si detesta, c'è chi vede in lui le doti artistiche del genio e chi lo vede solo come un buffone che si trucca con eye-liner e smalto.

Nel 1998 collabora con Antonella Ruggiero per la realizzazione di "Registrazioni moderne"; per lei scrive anche la partitura d'orchestra del brano "Amore lontanissimo", che si classifica in seconda posizione al Festival di Sanremo. Nello stesso presenta alla Polygram i talentuosi monzesi "Soerba". Collabora poi con Franco Battiato - artista che il milanese stima da lungo tempo - per "Gommalacca", disco nel quale Morgan suona basso e chitarra.

Nel 1999 ancora insieme a Franco Battiato, Morgan arrangia l'intero album "Arcano Enigma" di Juri Camisasca; ai Bluvertigo (senza Andy) viene affidata l'esecuzione. Scopre i "La sintesi", che aiuta ad esordire producendo il loro primo album intitolato "L'eroe romantico", in cui Morgan compare anche come autore. Lavora ancora con i Soerba alla realizzazione di "Noi non ci capiamo", brano presentato a Sanremo.

Nel frattempo inizia la preparazione del nuovo progetto dei Bluvertigo, il disco "Zero", capitolo finale di quella che il gruppo definisce "Trilogia Chimica". Il lavoro di Morgan sui testi in italiano richiama l'interesse di Bompiani che propone all'artista la pubblicazione di un libro di poesie e futuri testi di canzoni; esce quindi "Di(s)soluzione".

Da una collaborazione con i Subsonica nasce un videoclip per non udenti, chiamato progetto "zero volume", di fatto un esperimento molto innovativo.

Morgan presta poi il suo talento al mondo della tv: lavora al programma "Tokushò" di MTV sia come co-conduttore - insieme ad Andrea Pezzi - sia come autore. Per MTV realizza inoltre un'intervista ai Duran Duran.

Dal giugno 2000 Morgan si lega sentimentalmente ad Asia Argento: dalla loro unione il 20 giugno 2001 nascerà una bambina, Anna Lou Maria Rio, a Lugano.

Nel 2001 presenta con i Bluvertigo a Sanremo la canzone "L'assenzio": firmata da Morgan e Luca Urbani dei Soerba, i Bluvertigo si classificano all'ultimo posto. Subito dopo il festival esce "Pop Tools", una raccolta del lavoro di dieci anni di attività.

Il videoclip di "L'assenzio" viene ideato da Morgan e Asia Argento. Girato dalla stessa Asia, vincerà il premio come miglior videoclip italiano al "Festival delle etichette indipendenti" di Faenza. Sempre nel 2001 Morgan arrangia e produce l'album di Mao, "Black Mokette".

Il 15 luglio 2002, a tour terminato, i Bluvertigo aprono il concerto a David Bowie - per la sua unica data italiana a Lucca - personaggio che i ragazzi italiani considerano un mostro sacro del loro genere.

Nel 2003 torna in studio per scrivere e incidere il suo primo disco solista: "Canzoni dell'appartamento". Si tratta di un album di musica organica, in cui i suoni dell'interno e dell'intorno dell'appartamento milanese in cui vive danno vita a musiche fatte dalla casa stessa: sono strumenti il barattolo di camomilla della figlia, i tram e le automobili che risuonano per strada superando le finestre, le porte con suoni differenti l'una dall'altra, le tapparelle alzate e abbassate, le chiavi estratte dalle tasche e riposte all'ingresso e persino i giochi di Anna Lou. Il disco vince il premio Tenco nel 2003 come Migliore Opera Prima.

È del 2004 la sua prima colonna sonora, composta per il lungometraggio di Alex Infascelli "Il siero della vanità", nel quale lo stesso Morgan compare in un piccolo cameo. L'anno seguente esegue un intero remake dell'album "Non al denaro, non all'amore, né al cielo" di Fabrizio De André, un disco del 1971 che Morgan rivede interamente in chiave barocca e contemporanea, aggiungendo pezzi classici.

Dopo molti alti e bassi, tira e molla, finisce la storia d'amore con Asia Argento. Alla fine del mese di giugno 2007 esce "Da A ad A", secondo lavoro solista, un disco complesso a più piani armonici, ricco di riferimenti classici (da Bach a Wagner) e pop (dai Pink Floyd ai Beatles, Beach Boys e a Franco Battiato) nonché ricco di pathos letterario (Erasmo da Rotterdam, Borges e Camus).

Nel 2008 torna alla ribalta grazie alla versione italiana di "X Factor" (Rai Due), grande programma "talent show" di successo europeo, (condotto in Italia da Francesco Facchinetti) in cui Morgan è giudice insieme a Mara Maionchi e Simona Ventura. Pubblica un libro-intervista biografico dal titolo "In parte Morgan", poi torna a sedere al banco dei giudici per la seconda edizione (2009) di "X-Factor". Alla fine del talent show dichiara che non sarà più giudice nella successiva edizione.

Morgan negli anni 2010

Pochi mesi dopo annuncia la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2010, presentando il brano "La sera". Successivamente a un'intervista in cui afferma di assumere quotidianamente cocaina, viene però escluso dalla gara canora.

Nel settembre del 2010 riceve il premio Fabrizio De André con la motivazione: "Per aver riletto con delicatezza e grandezza l'album di Fabrizio, "Non al denaro, non all'amore, né al cielo"; ma anche per aver sempre schivato, nell'arte e nella vita privata, l'ipocrisia, la parola scontata e il non detto".

Torna al Festival di Sanremo 2016 nella sezione "Campioni" con i Bluvertigo con il brano Semplicemente. La band viene eliminata prima della finale.

Dal 2 aprile 2016 Morgan veste il ruolo di giudice al serale della quindicesima edizione di Amici, il Talent show di Maria De Filippi. Torna ad Amici l'anno seguente, dove questa volta è protagonista di una polemica che ha grande eco mediatica. Morgan per sole quattro puntate veste il ruolo di direttore artistico al serale di Amici: al termine di ripetuti dissapori con la produzione e con gli stessi ragazzi della squadra bianca, Maria De Filippi annuncia tramite comunicato stampa la sua esclusione dal programma.

Frasi di Morgan

3 fotografie

Foto e immagini di Morgan

Video Morgan

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Morgan ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Morgan nelle opere letterarie Discografia

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Morgan

Eminem

Eminem

Cantante Rap statunitense
α 17 ottobre 1972
Nek

Nek

Cantautore italiano
α 6 gennaio 1972
J-Ax

J-Ax

Rapper e cantautore italiano
α 5 agosto 1972
Pif

Pif

Conduttore tv, autore tv, regista e scrittore italiano
α 4 giugno 1972
Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi

Presentatrice TV e attrice italiana
α 11 novembre 1972
Anna Falchi

Anna Falchi

Modella e attrice italiana
α 22 aprile 1972
Ben Affleck

Ben Affleck

Attore e regista statunitense
α 15 agosto 1972
Benedetta Parodi

Benedetta Parodi

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 6 agosto 1972
Cameron Diaz

Cameron Diaz

Attrice statunitense
α 30 agosto 1972
Carmen Electra

Carmen Electra

Attrice statunitense
α 20 aprile 1972
Dita Von Teese

Dita Von Teese

Modella, showgirl statunitense
α 28 settembre 1972
Edoardo Leo

Edoardo Leo

Attore e regista italiano
α 21 aprile 1972
Emanuele Filiberto di Savoia

Emanuele Filiberto di Savoia

Personaggio televisivo italiano
α 22 giugno 1972
Eva Henger

Eva Henger

Ex pornostar, soubrette tv ungherese
α 2 novembre 1972
Fabio Volo

Fabio Volo

Conduttore TV, scrittore e attore italiano
α 23 giugno 1972
Geri Halliwell

Geri Halliwell

Cantante inglese
α 6 agosto 1972
Gianluca Grignani

Gianluca Grignani

Cantautore italiano
α 7 aprile 1972
Gianmarco Pozzecco

Gianmarco Pozzecco

Allenatore di basket
α 15 settembre 1972
Giuseppe Povia

Giuseppe Povia

Cantautore italiano
α 19 novembre 1972
Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow

Attrice statunitense
α 28 settembre 1972
Jennifer Garner

Jennifer Garner

Attrice statunitense
α 17 aprile 1972
Jenny McCarthy

Jenny McCarthy

Modella e attrice statunitense
α 1 novembre 1972
Jude Law

Jude Law

Attore inglese
α 29 dicembre 1972
Laura Freddi

Laura Freddi

Showgirl, attrice e conduttrice tv italiana
α 19 maggio 1972
Loredana Lecciso

Loredana Lecciso

Personaggio televisivo italiana
α 26 agosto 1972
Luis Figo

Luis Figo

Ex calciatore portoghese
α 4 novembre 1972
Natalia Estrada

Natalia Estrada

Showgirl spagnola
α 3 settembre 1972
Petra Magoni

Petra Magoni

Cantante italiana
α 27 luglio 1972
Rebecca Romijn

Rebecca Romijn

Modella e attrice statunitense
α 6 novembre 1972
Roberto Ruspoli

Roberto Ruspoli

Personaggio televisivo italiano
α 27 luglio 1972
Rozsa Tassi

Rozsa Tassi

Pornostar ungherese
α 29 giugno 1972
Rubens Barrichello

Rubens Barrichello

Pilota F1 brasiliano
α 23 maggio 1972
Samuel Romano

Samuel Romano

Cantante italiano
α 7 marzo 1972
Sete Gibernau

Sete Gibernau

Pilota motociclista spagnolo
α 15 dicembre 1972
Stefano Bollani

Stefano Bollani

Pianista jazz italiano
α 5 dicembre 1972
Stefano Bettarini

Stefano Bettarini

Personaggio tv, ex calciatore italiano
α 6 febbraio 1972
Valeria Mazza

Valeria Mazza

Modella argentina
α 17 febbraio 1972
Valerio Mastandrea

Valerio Mastandrea

Attore italiano
α 14 febbraio 1972
Vito Crimi

Vito Crimi

Politico italiano, M5S
α 1 gennaio 1972
Zinedine Zidane

Zinedine Zidane

Allenatore ed ex calciatore francese
α 23 giugno 1972