Oggi: domenica 21 dicembre 2014 » S. Pier Canisio
Giorno per giorno i profili di miti e personaggi famosi che si sono meritati un posto nella storia

Valerio Mastandrea

Dalla capitale con passione

Commenta
Valerio Mastandrea

Valerio Mastandrea nasce a Roma il 14 febbraio 1972. Debutta in teatro nel 1993 e successivamente approda quasi per caso alla carriera cinematografica con la pellicola "Ladri di cinema" (1994), del regista Piero Natoli. La fama e la notorietà arrivano al grande pubblico grazie alla frequentazione del teatro Parioli in Roma, dove partecipa più volte alla trasmissione televisiva Maurizio Costanzo Show.

Grazie alla sua interpretazione in "Tutti giù per terra", del regista Davide Ferrario, Valerio Mastandrea riceve nel 1996 la Grolla d'Oro come miglior attore protagonista, nonché il Pardo al Festival di Locarno.

Tra il 1998 e il 1999 riceve ottimo riscontro sia dalla critica specializzata sia da parte del pubblico pubblico, grazie alla sua interpretazione di Rugantino nell'omonima commedia musicale di Garinei e Giovannini, che viene replicata ogni sera facendo registrare sempre il tutto esaurito.

Esordisce alla regia nel 2005 con un cortometraggio dal titolo "Trevirgolaottantasette": il soggetto è di Daniele Vicari e la sceneggiatura di Vicari e dello stesso Mastandrea. Il corto parla del problema delle morti sul lavoro in Italia, le cosiddette "morti bianche". Il titolo rappresenta la media numerica giornaliera delle persone che in Italia muoiono sul posto di lavoro.

Nel 2007 è protagonista del film "Non pensarci" (di Gianni Zanasi) dove interpreta il ruolo del musicista Stefano Nardini. Nel 2009 torna a ricoprire lo stesso ruolo nel serial tratto dal film, in onda sul canale satellitare Fox.

Acceso appassionato di calcio e tifoso della Roma, su questo tema ha composto una poesia - che ha più volte avuto modo di recitatare in pubblico - dal titolo "L'antiromanismo spiegato a mio figlio".

Nel 2009 appare sul grande schermo in "Giulia non esce la sera" (di Giuseppe Piccioni, con Valeria Golino), "La prima cosa bella" (di Paolo Virzì, con Claudia Pandolfi) e "Good morning Aman" (di Claudio Noce), in cui Valerio Mastandrea è produttore oltre che co-protagonista.

Ultimo aggiornamento: 19/11/2009
Altre frasi di Valerio Mastandrea

Accadde oggi

21 dicembre 1913
Realizzato da Arthur Wynne, il New York World pubblica il primo cruciverba di cui si abbia notizia.

Ha detto:

«Adesso fanno le partite tra giudici e cantanti. Ne dovevano fare una anche tra ministri e mafiosi: insomma, un'amichevole.»
Roberto_Benigni
Testo di Stefano Moraschini