Biografie

Raoul Bova

Raoul Bova
Film e DVD di Raoul Bova

Biografia

Raoul Bova nasce il 14 agosto 1971 a Roma, figlio di genitori con origini calabresi e campane. Diplomatosi all'Istituto Magistrale "Jean-Jacques Rousseau", prova a dedicarsi al nuoto agonistico (a quindici anni aveva vinto i campionati italiani giovanili nei 100 metri dorso) ma nel giro di breve tempo, complici gli scarsi risultati ottenuti, lo abbandona; si iscrive quindi all'Isef, ma non termina gli studi. Dopo aver prestato servizio militare nel corpo dei Bersaglieri (assumendo, presso la scuola sottufficiali dell'esercito, l'incarico di istruttore di nuoto), si iscrive alla scuola di recitazione di Beatrice Bracco.

Intraprende quindi la carriera di attore e, nel 1992, esordisce al cinema nel film di Roberto D'Agostino "Mutande pazze" (grazie all'intervento del produttore artistico Fiorenzo Senese) al fianco di Eva Grimaldi. Nello stesso anno viene diretto da Pino Quartullo nel film "Quando eravamo repressi" (non accreditato) e da Stefano Reali in "Una storia italiana", miniserie in onda su Raiuno che ripercorre la storia di Carmine e Giuseppe Abbagnale, fratelli campioni di canottaggio.

Il primo vero ruolo di rilievo per Bova arriva nel 1993, grazie a "Piccolo grande amore", film di Carlo Vanzina in cui interpreta un maestro di surf, Marco, che si innamora di una principessa straniera (Barbara Snellenburg). Nel 1995 recita in "Palermo Milano solo andata", poliziesco di Claudio Fragasso con protagonista Giancarlo Giannini, mentre l'anno successivo suscita scandalo con "La lupa", diretto da Gabriele Lavia, film con Monica Guerritore tratto dalla novella omonima di Giovanni Verga. Dopo aver preso parte a "Ninfa plebea" e "Il sindaco", rispettivamente di Lina Wertmuller e Ugo Fabrizio Giordani, interpreta il Commissario Breda nell'ottava e nella nona stagione de "La piovra", in onda nel 1997 e nel 1998 per la regia di Giacomo Battiato, e torna a lavorare con Stefano Reali nella miniserie "Ultimo". Dopo "Rewind", film di Sergio Gobbi, l'attore romano è protagonista di "Ultimo - La sfida", di Michele Soavi, e recita per Pupi Avati in "I cavalieri che fecero l'impresa".

Protagonista di un cameo nella fiction di Canale 5 "Distretto di polizia", dove veste i panni del marito del commissario Scalise ucciso in un agguato nella prima puntata, fa parte del cast della miniserie "Il testimone", di Michele Soavi, e nel 2002 tenta la carriera americana recitando in "Avenging Angelo", di Martyn Burke, al fianco di Sylvester Stallone. Seguiranno "Under the Tuscan sun" (in Italia, "Sotto il sole della Toscana"), con Diane Lane, per la regia di Audrey Wells, nel 2003, e "Alien vs Predator", nel 2004. Nel frattempo, nel 2003 Raoul Bova era stato protagonista di "La finestra di fronte", insieme con Giovanna Mezzogiorno, per la regia dell'italo-turco Ferzan Ozpetek. Dopo aver fatto parte del cast di "Ultimo - L'infiltrato", di Michele Soavi, l'interprete laziale torna negli Usa nella serie "A proposito di Brian", al fianco di Rosanna Arquette, mentre in Italia ripristina il sodalizio con Soavi per la fiction "Nassiriya - Per non dimenticare", ispirata alla strage di italiani in Iraq.

Nel 2007 produce e recita in "Io, l'altro", diretto da Mohsen Melliti, che vince il titolo di miglior opera prima al Magna Grecia Film Festival di Soverato (in Calabria), e veste i panni di Roberto Escalone nel telefilm americano "The Company", con Michael Keaton. Tornato a lavorare con Claudio Fragasso in "Milano-Palermo: il ritorno", nel 2008 Raoul Bova si presta alla commedia romantica, interpretando il protagonista di "Scusa ma ti chiamo amore", film campione di incassi diretto da Federico Moccia tratto dall'omonimo romanzo, in cui veste i panni di un trentasettenne che si innamora di una studentessa con vent'anni meno di lui (interpretata da Michela Quattrociocche).

Apparso nel kolossal di Giuseppe Tornatore "Baarìa", recita ancora per Gabriele Lavia in "Liolà", al fianco di Giancarlo Giannini. Nel 2009 Bova trascorre un mese in compagnia di membri delle forze dell'ordine per il film-documentario "Sbirri", in cui vengono documentari arresti e retate, soprattutto a Milano, per reati di droga. Il film è prodotto dalla moglie di Raoul, Chiara Giordano (figlia dell'avvocato Annamaria Bernardini De Pace). Nello stesso periodo, l'attore presenta al Giffoni Film Festival "15 secondi", un cortometraggio da lui prodotto, in cui recita al fianco di Ricky Memphis, Claudia Pandolfi e Nino Frassica, per la regia di Gianluca Petrazzi.

Tornato alla fiction di Canale 5 con "Intelligence - Servizi & segreti", in cui presta il volto a Marco Tancredi, torna a lavorare con Federico Moccia per il sequel di "Scusa ma ti chiamo amore", intitolato "Scusa ma ti voglio sposare", a sua volta tratto dal romanzo omonimo. Nel 2010, il suo nome compare accanto a quello di grandi star internazionali come Johnny Depp e Angelina Jolie al cinema, grazie a un'apparizione nel film di Florian Henckel von Donnersmarck "The Tourist", girato tra Parigi e Venezia. L'anno successivo Raoul Bova viene diretto da Claudio Macor in "Out of the night", mentre in televisione, sfruttando il suo passato di nuotatore, è protagonista di "Come un delfino", miniserie ispirata alla storia di Domenico Fioravanti, costretto a interrompere la carriera per motivi di salute.

In seguito, Bova diventa uno dei volti più richiesti della commedia italiana contemporanea: interpreta un neuropsichiatra infantile in "Immaturi", di Paolo Genovese, e, dopo aver ricevuto il premio "Eccellenza nel cinema e nello spettacolo" da parte della "Sorridendo! Onlus", è uno dei figli del politico Michele Placido nella commedia di Massimiliano Bruno "Viva l'Italia". Tornato sul set con Paolo Genovese per il sequel di "Immaturi", intitolato "Immaturi - Il viaggio", nel 2013 Bova viene diretto da Edoardo Leo in "Buongiorno papà", al fianco di Marco Giallini, mentre in televisione riscuote un ottimo successo di ascolti con "Ultimo - L'occhio del falco", in onda su Canale 5.

Sempre sulla rete ammiraglia Mediaset è protagonista e regista di "Come un delfino - La serie". A cavallo tra l'estate e l'autunno del 2013 l'attore sale agli onori delle cronache a causa di un presunto ricovero in ospedale per colpa di una peritonite (episodio mai chiarito), e annuncia ufficialmente la separazione dalla moglie Chiara Giordano. Intervistato dal settimanale "Vanity Fair", smentisce che il motivo della fine del suo matrimonio sia rappresentato dalla sua (non confermata) omosessualità. Sembra invece che la causa sia stata la relazione sentimentale con Rocío Muñoz Morales, modella a attrice spagnola (ma anche ballerina e conduttrice tv), che qualche tempo dopo è diventata la sua nuova compagna.

3 fotografie

Foto e immagini di Raoul Bova

Video Raoul Bova

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Raoul Bova ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Film e DVD di Raoul Bova

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Raoul Bova

Giorgia

Giorgia

Cantante italiana
α 26 aprile 1971
Dido

Dido

Cantante pop inglese
α 25 dicembre 1971
Kid Rock

Kid Rock

Cantante e musicista statunitense
α 17 gennaio 1971
Tupac

Tupac

Rapper statunitense
α 16 giugno 1971
ω 13 settembre 1996
Alphonso Ford

Alphonso Ford

Atleta statunitense, basket
α 31 ottobre 1971
ω 4 settembre 2004
Beatrice Lorenzin

Beatrice Lorenzin

Politica italiana
α 14 ottobre 1971
Claudia Gerini

Claudia Gerini

Attrice italiana
α 18 dicembre 1971
Demetrio Albertini

Demetrio Albertini

Dirigente sportivo, ex calciatore
α 23 agosto 1971
Dolores O'Riordan

Dolores O'Riordan

Cantautrice irlandese
α 6 settembre 1971
Enzo Miccio

Enzo Miccio

Wedding planner professionista, personaggio e conduttore tv
α 5 maggio 1971
Ewan McGregor

Ewan McGregor

Attore e regista scozzese
α 31 marzo 1971
Ezio Bosso

Ezio Bosso

Pianista, compositore e direttore d'orchestra italiano
α 13 settembre 1971
Francesco Tricarico

Francesco Tricarico

Cantautore italiano
α 31 dicembre 1971
Jacques Villeneuve

Jacques Villeneuve

Pilota F1 canadese
α 9 aprile 1971
Jared Leto

Jared Leto

Attore e cantante statunitense
α 26 dicembre 1971
Jeremy Renner

Jeremy Renner

Attore statunitense
α 7 gennaio 1971
Julian Assange

Julian Assange

Informatico e giornalista australiano
α 3 luglio 1971
Lance Armstrong

Lance Armstrong

Atleta statunitense, ciclismo
α 18 settembre 1971
Luca Bizzarri

Luca Bizzarri

Attore, comico e conduttore tv italiano
α 13 luglio 1971
Mario Biondi

Mario Biondi

Cantante italiano
α 28 gennaio 1971
Mark Wahlberg

Mark Wahlberg

Attore statunitense
α 5 giugno 1971
Max Biaggi

Max Biaggi

Campione di motociclismo italiano
α 26 giugno 1971
Natasha Stefanenko

Natasha Stefanenko

Attrice russa, ex modella e conduttrice tv
α 18 aprile 1971
Paul Sculfor

Paul Sculfor

Modello inglese
α Anno 1971
Paulina Rubio

Paulina Rubio

Cantante messicana
α 17 giugno 1971
Pete Sampras

Pete Sampras

Tennista statunitense
α 12 agosto 1971
Ricky Martin

Ricky Martin

Cantante portoricano
α 24 dicembre 1971
Sacha Baron Cohen

Sacha Baron Cohen

Attore e comico inglese
α 13 ottobre 1971
Shannen Doherty

Shannen Doherty

Attrice statunitense
α 12 aprile 1971
Sofia Coppola

Sofia Coppola

Regista statunitense
α 14 maggio 1971
Stefano Accorsi

Stefano Accorsi

Attore italiano
α 2 marzo 1971
Winona Ryder

Winona Ryder

Attrice statunitense
α 29 ottobre 1971