Biografie

Larry Flynt

Larry Flynt
Larry Flynt nelle opere letterarie

Biografia Larry a pezzi

Esiste una razza di uomini molto furbi che sanno ricavare soldi dalle debolezze umane. L'antesignano del genere è Hugh Hefner che con il patinato "Playboy" ha aperto la strada (e per la comprensione del quale si rimanda ad un memorabile articolo di Umberto Eco poi ristampato in "Sette anni di desiderio"), ma il secondo, a ruota, è senza dubbio Larry Flynt.

A tutti gli uomini piacciono le donne, no? E allora, selezioniamo le migliori e mettiamole su una bella rivista di carta patinata, facciamo sognare un po' le persone ed il gioco è fatto.

Il grassoccio editore in questione, nato il giorno 1 novembre 1942 in Magoffin County (Kentucky), ha avuto la prima infanzia segnata, come tanti americani, dal divorzio dei genitori. Non è stato un bel periodo per Larry: viveva con la madre e quando vedeva il padre questi era perennemente sotto l'effetto dell'alcool. Fortunatamente, c'erano gli amorevoli nonni e riequilibrare un po' la situazione.

Naturale che anche la scuola risentisse del clima emotivo irrespirabile di casa Flynt; così a soli quindici anni il futuro re del porno lascia e, mentendo sulla propria età, si arruola nell'esercito americano.

Non si può dire che non sia stato precoce, considerando che, dopo aver fatto una breve carriera nella marina come radarista su una portaerei, a ventuno anni dopo essersi congedato ha già alle spalle una denuncia per bancarotta e due matrimoni falliti.

All'età di 23 anni compra per seimila dollari il suo primo bar a Dayton in Ohio. I guadagni non si fanno attendere e nel giro di un paio d'anni ne acquista altri tre. Nel 1968, ormai scatenato e affamato di soldi, va a Phoenix per studiare il fenomeno dei cosiddetti "go-go dancing", i bar in cui viene praticato lo striptease.

Come poteva il diabolico Flynt sfruttare la nuova tendenza imperante che si appoggiava agli slogan tipicamente sessantotteschi della "liberazione sessuale"?

Facile: c'era già il fulgido esempio di Heffner, bastava spingersi giusto un po' più in là.

Un "po' in là" che è diventato in breve tempo "molto più in là" se è ancora valida la vecchia distinzione fra erotismo (su cui gioca in fondo "Playboy") e pornografia, il terreno più pragmatico su cui si fonda "Hustler", la creatura di Larry.

Tutto era nato però da quel famoso viaggio esplorativo sui locali di striptease. Cominciò ad aprirne dapprima anche lui ma, da navigato manager che anticipa i desideri della clientela, ne inventa una delle sue. Pubblica infatti anche un notiziario promozionale sulle ballerine dei suoi locali che invia ai membri del suo strip club. Un successo tale di tiratura che inventarsi una più specifica rivista per soli uomini è un lampo.

E' il giugno 1974 quando esce il primo numero della rivista "Hustler". Passa poco più di un anno e la diffusione sale alle stelle col numero dell'agosto 1975 nel quale vengono pubblicate foto di Jacqueline Kennedy Onassis che prende il sole nuda. Nello stesso anno affida la direzione della rivista ad Althea Leasure, una ex spogliarellista di un suo club e ora sua attuale fidanzata. I due si sposano nel 1976. Nello stesso anno vengono incriminati per pubblicazione di materiale osceno e crimine organizzato.

Nel febbraio 1977 Larry Flynt viene condannato a pagare una multa di 11.000 dollari e a scontare una reclusione da 7 a 25 anni di reclusione.

Sei giorni dopo presenta il ricorso in appello, paga la cauzione e torna in libertà.

Il processo per oscenità si riapre il 6 marzo 1978.

Mentre esce dal palazzo di giustizia della Georgia viene colpito all'addome da due colpi di fucile sparati da un fanatico moralista che rivendicherà come movente dell'attentato la pubblicazione su "Hustler" di un servizio fotografico nel quale compariva una coppia interrazziale.

La ferita gli paralizza in maniera irreversibile l'intera parte inferiore del corpo e lo costringe su di una sedia a rotelle.

Con alterne vicende gli atti giudiziari si susseguono ancora fino alla metà degli anni '80. Nella primavera del 1987 Althea, alla quale era stato diagnosticato l'Aids dal 1983, muore annegata nella vasca da bagno in seguito a un'overdose.

Il 24 febbraio 1988, in una delle cause contro di lui (Falwell contro Flynt) la Corte Suprema vota all'unanimità a favore di Flynt, che non ha mai smesso di appellarsi al primo emendamento della Costituzione americana, che sancisce la libertà di parola e di stampa.

Il 1997 è invece l'anno della consacrazione a eroe della libertà di pensiero e di parola, grazie ad un film che lo trasforma, perlomeno nell'immaginario collettivo, quasi in un eroe dei diritti civili. Il regista cecoslovacco Milos Forman (già autore di titoli fenomenali come "Qualcuno volò sul nido del cuculo" e "Amadeus"), avvalendosi del tenace impegno di Flynt per contrastare qualsiasi forma di censura, porta sullo schermo la sua biografia con "Larry Flynt, oltre lo scandalo". Il film è prodotto da Oliver Stone, gli interpreti sono i convincenti Woody Harrelson e Courtney Love. La pellicola si aggiudicherà l'Orso d'oro alla 47ma edizione del Festival del cinema di Berlino.

Ormai mito nazionale, l'anno dopo a Los Angeles, Flynt sposa la sua ex infermiera Elizabeth Barrios. Nonostante le numerose cause a suo carico il suo impero editoriale continua ad espandersi, includendo questa volta anche pubblicazioni lontane dal mondo dell'eros. Ha provato anche a sfidare Arnold Schwarzenegger alle ultime elezioni californiane per la nomina di Governatore ma non c'è stato nulla da fare contro l'inossidabile ed indistruttibile "Terminator".

Frasi di Larry Flynt

3 fotografie

Foto e immagini di Larry Flynt

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Larry Flynt ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Larry Flynt nelle opere letterarie

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Larry Flynt

Altan

Altan

Fumettista italiano
α 30 settembre 1942
Adriano Sofri

Adriano Sofri

Saggista italiano, ex leader di Lotta Continua
α 1 agosto 1942
Andy Summers

Andy Summers

Musicista inglese, The Police
α 31 dicembre 1942
Aretha Franklin

Aretha Franklin

Cantante statunitense
α 25 marzo 1942
Barbra Streisand

Barbra Streisand

Cantante e attrice statunitense
α 24 aprile 1942
Caetano Veloso

Caetano Veloso

Cantante brasiliano
α 7 agosto 1942
Calvin Klein

Calvin Klein

Stilista statunitense
α 19 novembre 1942
Daniel Barenboim

Daniel Barenboim

Pianista e direttore d'orchestra argentino-israeliano
α 15 novembre 1942
Dino Zoff

Dino Zoff

Calciatore e allenatore italiano
α 28 febbraio 1942
Fabrizio Saccomanni

Fabrizio Saccomanni

Economista e politico italiano
α 22 novembre 1942
Felice Gimondi

Felice Gimondi

Atleta italiano, campione di ciclismo
α 29 settembre 1942
George Jung

George Jung

Criminale statunitense
α 6 agosto 1942
Giacinto Facchetti

Giacinto Facchetti

Calciatore italiano, dirigente dell'Inter
α 18 luglio 1942
ω 4 settembre 2006
Giacomo Agostini

Giacomo Agostini

Campione di motociclismo italiano
α 16 giugno 1942
Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini

Attore e doppiatore italiano
α 1 agosto 1942
Gianfranco Ravasi

Gianfranco Ravasi

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 18 ottobre 1942
Harrison Ford

Harrison Ford

Attore e produttore statunitense
α 13 luglio 1942
Isabel Allende

Isabel Allende

Scrittrice cilena
α 2 agosto 1942
Jean-Claude Trichet

Jean-Claude Trichet

Banchiere ed economista francese
α 20 dicembre 1942
Jimi Hendrix

Jimi Hendrix

Chitarrista statunitense
α 27 novembre 1942
ω 18 settembre 1970
John Irving

John Irving

Scrittore e sceneggiatore statunitense
α 2 marzo 1942
Kim Jong Il

Kim Jong Il

Leader politico e dittatore nordcoreano
α 16 febbraio 1942
ω 17 dicembre 2011
Leo Nucci

Leo Nucci

Baritono italiano
α 16 aprile 1942
Lou Reed

Lou Reed

Cantautore statunitense
α 2 marzo 1942
ω 27 ottobre 2013
Mario Bochi

Mario Bochi

Esperto consulente assicurativo italiano
α 22 ottobre 1942
Martin Scorsese

Martin Scorsese

Regista statunitense
α 17 novembre 1942
Mauro Rostagno

Mauro Rostagno

Giornalista, sociologo e attivista italiano, vittima di mafia
α 6 marzo 1942
ω 26 settembre 1988
Michael Crichton

Michael Crichton

Scrittore, regista e sceneggiatore statunitense
α 23 ottobre 1942
ω 4 novembre 2008
Muammar Gheddafi

Muammar Gheddafi

Dittatore libico
α 7 giugno 1942
ω 20 ottobre 2011
Muhammad Ali

Muhammad Ali

Pugile statunitense
α 17 gennaio 1942
ω 3 giugno 2016
Oliviero Toscani

Oliviero Toscani

Fotografo italiano
α 28 febbraio 1942
Paul McCartney

Paul McCartney

Cantante e musicista inglese, Beatles
α 18 giugno 1942
Penny Marshall

Penny Marshall

Regista, produttrice e attrice statunitense
α 15 ottobre 1942
Pierangelo Bertoli

Pierangelo Bertoli

Cantautore italiano
α 5 novembre 1942
ω 7 ottobre 2002
Ronnie James Dio

Ronnie James Dio

Cantante heavy metal statunitense
α 10 luglio 1942
ω 16 maggio 2010
Sandro Mazzola

Sandro Mazzola

Ex calciatore italiano
α 8 novembre 1942
Stephen Hawking

Stephen Hawking

Matematico e astrofisico inglese
α 8 gennaio 1942
Theodore Kaczynski

Theodore Kaczynski

Serial killer statunitense noto come Unabomber
α 22 maggio 1942
Umberto Galimberti

Umberto Galimberti

Filosofo italiano
α 3 maggio 1942
Vanna Marchi

Vanna Marchi

Personaggio televisivo italiano
α 2 settembre 1942
Vittorio Cecchi Gori

Vittorio Cecchi Gori

Imprenditore e politico italiano
α 27 aprile 1942
Werner Herzog

Werner Herzog

Regista tedesco
α 5 settembre 1942