Biografie

Maurizio Crozza

Maurizio Crozza
Film e DVD di Maurizio Crozza

Biografia Esperienze da ridere

Comico, imitatore e conduttore tv, Maurizio Crozza nasce a Genova il giorno 5 dicembre 1959. Consegue il diplomato nel 1980 presso la Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, poi prosegue la carriera con il Teatro dell'Archivolto di Genova: in questo ambiente, assieme agli altri attori, forma il gruppo cabarettista genovese dei "Broncoviz", di cui facevano parte anche gli attori Ugo Dighero, Marcello Cesena, Mauro Pirovano e Carla Signoris. Carla diventerà poi moglie di Maurizio Crozza.

La popolarità arriva grazie alla televisione, dapprima con i programmi satirici di Rai Tre "Avanzi" e "Tunnel" (condotti da Serena Dandini), poi soprattutto per le partecipazioni ai programmi della Gialappa's Band, su Italia 1. Di buon successo anche la trasmissione demenziale "Hollywood Party", che nel 1995 andava in onda sulla terza rete radiofonica della Rai.

Sempre nel 1995 avviene l'esordio di Maurizio Crozza come attore cinematografico: il film si intitola "Peggio di così si muore", di Marcello Cesena. A questo lavoro farà seguito quattro anni dopo "Tutti gli uomini del deficiente", ideato proprio dalla Gialappa's Band.

Per tre stagioni televisive, dal 2001 e fino al 2004, Crozza è il comico e trasformista di punta nella trasmissione di Rai Due "Quelli che... il calcio", così come "La Grande notte del lunedì sera", programmi entrambe presentati da Simona Ventura. Nel 2004 la formula vincente Ventura-Crozza viene ingaggiata per il palcoscenico del Festival di Sanremo, la cui direzione artistica nell'occasione è affidata a Tony Renis.

Nel 2005 Crozza torna a teatro con il monologo "Ognuno è libero", nel quale il comico genovese dimostra le sue grandi capacità di imitatore.

Lo stesso anno Adriano Celentano lo vuole in tv nella sua trasmissione-evento "Rockpolitik", programma che in tipico stile di Celentano non rimane privo di polemiche e dove Maurizio Crozza può sguazzare con grande libertà satirica.

Il 25 aprile 2006 esordisce su La7 come show-man in un nuovo programma del quale è anche autore, il cui titolo ironico è "Crozza Italia".

Nel 2007 viene chiamato per curare e interpretare la parte introduttiva del programma di dibattito politico "Ballarò", trasmesso su Rai Tre.

Tra le esilaranti imitazioni di Maurizio Crozza durante la sua carriera si ricordano Serse Cosmi, Arrigo Sacchi, José Altafini, Fatih Terim, Franco Scoglio, Luciano Pavarotti, Carmelo Bene, Vito Corleone, Nino D'Angelo, Mahmoud Ahmadinejad, Antonino Zichichi, Benedetto XVI, George W. Bush, Marco Pannella, Alan Friedman, Gigi Marzullo, Francesco Guccini, Walter Veltroni, Carlo Taormina, Candido Cannavò e Massimiliano Fuksas.

Nel 2008 la moglie Carla Signoris scrive e pubblica un libro dal titolo "Ho sposato un deficiente" (Rizzoli).

---

Esperienze teatrali:

2004 "Ognuno è libero" di M. Crozza, G. Gallione, V. Grattarola, M. Olcese - regia G. Gallione

2000 "La vita non è rosa e fiore" di M. Crozza, Stefano Benni, M. Olcese - regia di Massimo Olcese

1997 "Quasi così" di Stefano Benni, M. Crozza, A. Ceccon - regia di Maurizio Crozza, Ugo Dighero

1996 "Amlieto" di Stefano Benni - regia di Giorgio Gallione

1993 "Il bar sotto il mare" di Stefano Benni - regia di Giorgio Gallione

1990 "Barbiturico" da Woody Allen - regia di Giorgio Gallione

1989 "Tango del calcio di rigore" da O. Soriano - regia di Giorgio Gallione

1988 "Angeli e soli" da I. Calvino - regia di Giorgio Gallione

1987 "Sgarbi e sgorbi" - regia di Giorgio Gallione

1987 "Ritorno al pulito" testo e regia di M. Crozza, U. Dighero

1986 "Il malloppo" di Joe Orton - regia di Giorgio Gallione

1985 "L'incerto palcoscenico" repertorio futurista - regia di Giorgio Gallione

1984 "Gli accidenti di Costantinopoli" da Carlo Goldoni - regia di Giorgio Gallione

1984 "Rosales" di Mario Luzi - regia di Orazio Costa Giovangigli

1983 "Bosco di notte" di Sansone - regia di A. Ruth Shamma

1983 "E lei per conquistare si sottomette" di O. Goldsmith regia di Marco Sciaccaluga

1983 "La Broccarotta" di H. Von Kleist - regia di Marco Sciaccaluga

1982 "Pericle Principe di Tiro" di William Shakespeare - regia di William Gaskil

1981 "La donna serpente" di C. Gozzi - regia di Egidio Marcucci

Televisione:

2006 "Crozza Italia" (La7)

2005 "RockPolitick" (Rai1)

2004 "54° Festival di Sanremo" (Rai 1)

2003-2004 "La grande notte" (Rai 2)

2003-2004 "Quelli che il calcio" (Rai 2)

2002-2003 "Quelli che il calcio" (Rai 2)

2002-2003 "La grande notte" (Rai 2)

2001-2002 "Quelli che il calcio" (Rai 2)

2001 "Mai dire gol" (Italia 1)

1999-2000 "Mai dire Maik" (Italia 1)

1999-2000 "Mai dire gol" (Italia 1)

1998-1999 "Mai dire gol" (Italia 1)

1995 "Hollywood Party" con i Broncoviz (Rai 3)

1994 "Tunnel" con i Broncoviz (Rai 3)

1993 "Avanzi" con i Broncoviz (Rai 3)

1992 "Avanzi" con i Broncoviz (Rai 3)

Film per la tv:

1998 "Tutti gli uomini sono uguali" regia di Alessandro Capone (Italia 1)

1997 "Mamma per caso" regia di Sergio Martino (1)

1996 "Nei secoli dei secoli" regia di Marcello Cesena (Canale 5)

1992 "Pertini: un uomo coraggioso" regia di Franco Rossi (Rai 2)

Cinema:

1999 "Tutti gli uomini del deficiente" regia di Paolo Costella

1995 "Consigli per gli acquisti" regia di Alessandro Capone

1994 "Peggio di così si muore" regia di Marcello Cesena (protagonista)

1981 "Faccia d'angelo" regia di Damiano Damiani

Frasi di Maurizio Crozza

3 fotografie

Foto e immagini di Maurizio Crozza

Commenti

Ci sono 3 commenti su Maurizio Crozza
Leggi i commenti per Maurizio Crozza
Scrivi un commento o un suggerimento per Maurizio Crozza
Scrivi

Argomenti e biografie correlate

Film e DVD di Maurizio Crozza

14 biografie

Nati lo stesso giorno di Maurizio Crozza

Raf

Raf

Cantante italiano
α 29 settembre 1959
Barbie

Barbie

La bambola più famosa al mondo
α 9 marzo 1959
Prince

Prince

Cantante e musicista statunitense
α 7 giugno 1959
ω 21 aprile 2016
Alfonso Pecoraro Scanio

Alfonso Pecoraro Scanio

Politico italiano
α 13 marzo 1959
Angus Young

Angus Young

Chitarrista scozzese, AC/DC
α 29 marzo 1959
Antonio Cornacchione

Antonio Cornacchione

Attore e comico italiano
α Anno 1959
Antonio Pappano

Antonio Pappano

Direttore d'orchestra inglese
α 30 dicembre 1959
Antonio Ingroia

Antonio Ingroia

Politico, ex magistrato italiano
α 31 marzo 1959
Bianca Berlinguer

Bianca Berlinguer

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 9 dicembre 1959
Bryan Adams

Bryan Adams

Cantante, rocker canadese
α 5 novembre 1959
Carlo Ancelotti

Carlo Ancelotti

Allenatore italiano
α 10 giugno 1959
Carmen Russo

Carmen Russo

Ballerina e personaggio tv italiana
α 3 ottobre 1959
Emma Thompson

Emma Thompson

Attrice inglese
α 15 aprile 1959
Ferzan Ozpetek

Ferzan Ozpetek

Regista turco naturalizzato italiano
α 3 febbraio 1959
Francesco Storace

Francesco Storace

Politico italiano
α 25 gennaio 1959
Gabriella Carlucci

Gabriella Carlucci

Presentatrice TV italiana, deputato della Repubblica
α 28 febbraio 1959
Giancarlo Siani

Giancarlo Siani

Giornalista italiano, vittima della camorra
α 19 settembre 1959
ω 23 settembre 1985
Hugh Laurie

Hugh Laurie

Attore inglese
α 11 giugno 1959
Jeanette Winterson

Jeanette Winterson

Scrittrice inglese
α 27 agosto 1959
John McEnroe

John McEnroe

Tennista statunitense, ex campione mondiale
α 16 febbraio 1959
Kevin Spacey

Kevin Spacey

Attore statunitense
α 26 luglio 1959
Luc Besson

Luc Besson

Regista francese
α 19 marzo 1959
Luciano Spalletti

Luciano Spalletti

Allenatore di calcio italiano
α 7 marzo 1959
Magic Johnson

Magic Johnson

Atleta statunitense, basket
α 14 agosto 1959
Marco Baldini

Marco Baldini

Conduttore tv e radiofonico italiano
α 3 settembre 1959
Maurizio Lupi

Maurizio Lupi

Politico italiano
α 3 ottobre 1959
Paul Cayard

Paul Cayard

Velista statunitense
α 19 maggio 1959
Rupert Everett

Rupert Everett

Attore inglese
α 29 maggio 1959
Sam Raimi

Sam Raimi

Regista e attore statunitense
α 23 ottobre 1959
Toni Servillo

Toni Servillo

Attore italiano
α 9 agosto 1959
Val Kilmer

Val Kilmer

Attore statunitense
α 31 dicembre 1959
Youssou N'Dour

Youssou N'Dour

Cantante senegalese
α 1 ottobre 1959