Alberto Matano

Alberto Matano

Alberto Matano

Biografia

Alberto Matano nasce nella città di Catanzaro il 9 settembre 1972. Volto familiare al pubblico RAI, Alberto è un giornalista e conduttore che si distingue per lo stile pacato e sobrio con il quale accompagna il pubblico nell’approfondimento dei fatti di cronaca. Scopriamo di più sul giornalista di origini calabresi, esplorando le tappe professionali e personali del suo percorso, nella seguente biografia di Alberto Matano.

Alberto Matano: gli inizi di carriera come giornalista

Già durante gli studi inizia a dimostrare una forte passione per la scrittura e in generale per le discipline umanistiche. Giunto il momento di iscriversi all’Università, Alberto sceglie Giurisprudenza, si trasferisce a Roma e nel frattempo comincia una collaborazione con il quotidiano cattolico Avvenire.

Alberto Matano

Alberto Matano

Consegue la laurea all’Università La Sapienza nel 1955 e, non appena raggiunto questo traguardo, inizia a lavorare con l’agenzia televisiva Rete News di Montecitorio. Prosegue la propria istruzione superiore quando, l’anno successivo, passa la sezione indetta per la prestigiosa Scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia.

Parallelamente prosegue la gavetta televisiva: nel 1998 viene scelto dall’agenzia di stampa ANSA per un ruolo nella redazione televisiva Bloomberg TV.

Infine, l’impegno profuso su diversi fronti paga e Alberto Matano consegue la carica di giornalista professionista agli inizi del 1999.

Il debutto in Rai di Alberto Matano

Il legame con l’emittente televisiva pubblica, destinato a diventare molto solido, inizia con il primo contratto presso il Giornale Radio. In quest’ambito Matano si occupa di seguire i principali eventi della scena politica italiana. In virtù della propria attività, gli viene conferito accesso in qualità di giornalista parlamentare ASP.

La vera svolta professionale per Alberto Matano arriva nell’anno 2007, quando il direttore del TG1 Gianni Riotta lo sceglie come inviato del telegiornale della rete ammiraglia. Al TG1 prosegue nella propria attività di cronista dall’emiciclo di Montecitorio. Riesce ben presto a farsi apprezzare dai colleghi e ottiene così la carica di caposervizio della Redazione Interni.

La promozione sembra ormai naturale e dal 2010 Alberto Matano diventa il volto dell’edizione di punta, quella delle 20:00 - quello che gli americani definiscono anchorman.

Alberto Matano

Negli studi del TG1

Due anni più tardi entra a far parte del cast di Unomattina Estate assieme alla collega Valentina Bisti. L’anno dopo, nel 2013, Matano diventa anche il conduttore di Speciale Tg1 in diretta. Da quel momento si delinea una nuova focalizzazione professionale, ovvero quella della conduzione di edizioni speciali e dirette del Tg1.

Tra tutte spiccano ad esempio quella in occasione della formazione del Governo Monti, del Giuramento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, le conferenze stampa di punta dell’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi e le cerimonie inaugurali e conclusive di Expo nel 2015.

Altri eventi importanti durante i quali Alberto è il riferimento del pubblico sono la strage di Nizza del 14 luglio 2016, il colpo di stato in Turchia (2016) e l’attacco alla redazione di Charlie Hebdo del 7 gennaio 2015.

L'affermazione professionale di Alberto Matano

Nel 2015 Alberto Matano conduce l’edizione del Premio Giornalistico Marco Luchetta, nonché I nostri angeli, dalla città di Trieste. Particolarmente apprezzato nella conduzione di programmi pensati per un pubblico generalista, viene scelto per presentare il programma Nostra madre Terra da Assisi, al quale presta il volto per due anni consecutivi dal 2015 al 2017.

È molto amato anche dalla comunità di giornalisti, come dimostra il fatto che dal 2016 viene chiamato a presentare il Premio di giornalismo Biagio Agnes, assegnato nella città di Sorrento. In questo programma viene affiancato prima da Francesca Fialdini e successivamente da Mara Venier, con la quale inizia un duraturo sodalizio professionale.

Ritorna all’approfondimento politico in occasione della messa in onda di Tg1 Referendum, programma articolato in sei puntate che vedono diversi esponenti politici confrontarsi in previsione del referendum costituzionale di dicembre 2016. Firma e conduce il docu-fiction Sono innocente, un contenitore mirato a raccontare le toccanti vicende di persone divenute innocenti vittime di errori giudiziari. Trasmesso su Rai 3 in prima serata a partire dal gennaio 2017, il successo del programma ne rende possibile una seconda edizione, che va in onda l’anno successivo.

Alberto Matano

L’impegno profuso nella ricerca di queste storie lo porta a scrivere il suo primo libro, edito da Rai Eri nel 2018, dal titolo Innocenti - Vite segnate dall’ingiustizia, il cui contenuto esplora in maggiore dettaglio cosa accade ai protagonisti della trasmissione.

In qualità di volto amato dal pubblico, partecipa nel 2019 come opinionista a Ballando con le Stelle. Sempre nello stesso anno viene scelto per affiancare Lorella Cuccarini alla conduzione del programma pomeridiano di Rai 1, La vita in diretta.

Alberto Matano con Lorella Cuccarini

Alberto Matano con Lorella Cuccarini

Nel 2020 è chiamato ancora da Milly Carlucci a Ballando con le stelle per far parte della cosiddetta "controgiuria". Continua inoltre a condurre il programma La vita in diretta, ma in solitaria.

Vita privata di Alberto Matano

Così come è sobrio davanti alle telecamere, Matano è riservato su ciò che accade dietro le quinte e nella sua vita privata. Nel 2020, il giornalista lascia intendere di essere felicemente in coppia, ma di non voler rivelare nulla di più per tutelare la privacy della compagna. Dal suo account Instagram sappiamo che ama allenarsi in palestra; ha inoltre un nipotino di nome Francesco a cui vuole molto bene e che lo chiama zio Abe.

Frasi di Alberto Matano

11 fotografie

Foto e immagini di Alberto Matano

Video Alberto Matano

Commenti

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Alberto Matano. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Alberto Matano.

Giovedì 4 gennaio 2024 07:23:20

Uso della lingua italiana


Mi piacerebbe incontrare Alberto Matano, che stimo molto come giornalista, per scambiare delle opinioni sull’uso della lingua italiana in programmi come la vita in diretta. Dall’ uso di piuttosto che all’utilizzo del termine iconico. Abito in via Teulada, di fronte agli studi della Rai

Mercoledì 23 marzo 2022 17:53:36

Basta!
Non ne possiamo più della trasmissione La vita in diretta, di come è diventata negli ultimi due anni!
Basta!
Non ne possiamo più di questi contenuti e soprattutto del modo di affrontarli.
Basta!
Non ne possiamo più di questa pretesa di fare inchieste giornalistiche che in realtà sono solo ricerca di sensazionalismo.
Basta!
Non ne possiamo più del linguaggio buonista di Alberto Matano e dei suoi continui "in qualche maniera".
Basta! Basta! Basta!

Giovedì 17 marzo 2022 18:07:56

Gentile dottore "in qualcbe maniera"
Ma perché insistere in quel modo col povero Sebastiano, che a quanto pare non ha la forza di sottrarsi al fuoco di fila delle vostre domande? Scavate e scavate sempre sugli stessi argomenti. Lui è troppo gentile ed educato per mandarvi a farvi benedire. Lasciatelo in pace. Non sembra un assassino, ma anche se lo fosse... est modus in rebus.

Giovedì 10 marzo 2022 18:13:00

Chiave di svolta (non si dice)


Gentile dottor Matano, Le avevo segnalato un suo frquentissimo intercalare, ma vedo che non è servito... Del resto le abitudini sono dure a morire.. Pazienza. Ma stasera una delle Sue corrispondenti di cui non so il nome (non la Masucci, bravissima) ha detto ben due volte "chiave di svolta" e Lei disgraziatamente lo ha ripetuto! Una volta si diceva, (pressappoco): son di quegli errori che ti fanno prendere le risate dai compagni e le legnate dai maestri! Non strapazzate così la nostra povera lingua...

Lunedì 7 marzo 2022 17:41:50

Complimenti ad Alberto


Complimenti per la serietà i professionalità nel condurre La Vita in Diretta nei giorni della guerra contro l’Ucraina, cordiali saluti.

Mercoledì 16 febbraio 2022 18:02:41

Gigi bici


Buonasera Matano, provi a chiedere a quei signori che dicono che la signora Barbara (accusata per uccisione Gigi Bici) gli avrebbe chiesto di sistemare il suo ex marito, anche promettendo dei soldi, perché non hanno denunciato questa cosa alle autorità?
Grazie

Giovedì 3 febbraio 2022 20:41:36

Mie Recensioni su Sanremo


PRIMA SERATA Buon pomeriggio amici, "Commozione", parola chiave della prima serata, senz'altro per Amadeus, esplicita nei suoi occhi per essere su quel palco, di esserci ritornato col pubblico in sala e con il suo geniale amico Fiorello - entrambi non dati per scontato -. Commozione di Gianni Morandi che, sebbene eterno ragazzo, consapevole dell'ineluttabilità del tempo, guarda a questa partecipazione sanremese come probabile ultima sua di una carriera d'oro. Commozione per i "Brividi" che Blanco e Mahmood hanno lasciato durante la loro esibizione interpretando le tempeste emotive della nuova generazione.
Commozione per il ricordo di Battiato e della sua "Cura", pura poesia messianica.
Commozione di Damiano dei Maneskin che ha vinto proprio tutto, soprattutto la diffidenza di chi non va oltre le apparenze.
Applausi per la voce e la teatralità interpretativa altissima di Massimo Ranieri, forse troppo per una platea sanremese abituata a testi e temi più semplici e diretti.
Ornella Muti è senz'altro da annoverare tra le dolenti note, non rilevante, deludente rispetto alle aspettative. Quest'anno anche lo spirito libero di Achille Lauro ha deluso i più presentando una canzone che ricalca la sua "Rolls Royce" e con coreografie non innovative che sfioravano il kitsch.
Dulcis in fundo Fiorello, anima, cuore, sorriso e arte degli ultimi Sanremo, adorato e acclamato da tutti, cosa sarebbe il festival senza di lui?
Lo scopriremo, ahimè, stasera.
N. B.: finalmente sul palco più fisicità maschili che femminili da far girare la testa: Berrettini, Raul Bova, Achille Lauro, Mahmood, Blanco...
SECONA SERATA- Dalla commozione alla tristezza, la seconda serata del festival si tinge di "blue". Inizia col doveroso ricordo, appena accennato, a Monica Vitti, passa per le canzoni mediocri dei partecipanti giovani e non; lento il ritmo della conduzione, delle interpretazioni amare e pseudocomiche di Zalone e delle uscite poco felici di Lorena Cesarini, quasi sconosciuta ai più. Apprezzabile portare su quel palco temi di valore sociale ed etico come la lotta al razzismo, alla discriminazione delle minoranze o all'omofobia, ma gli autori hanno sbagliato i modi e i tempi che quel palco, quel pubblico richiede per essere incisivi, efficaci.
La tristezza cede il posto, saltuariamente, all'eleganza, eleganza dei modi e nei versi di Elisa e di Laura Pausini che con maestria riportano la nostra generazione in auge su quel palco: donne, cantanti che si sono imposte nel panorama internazionale con l'impegno e il valore dei loro sogni. Eleganza di Emma e Michielin, che ha diretto brillantemente l'orchestra cedendo i suoi fiori al primo violinista uomo, ribadendo con un solo gesto la parità di genere.
Eleganza nella sua eccentricità e modernità di Orietta Berti, che malgrado gli anni e il suo cliché ha saputo reinventarsi con classe senza mai sfociare bel trash.
Sintetizzando: la conduzione di Amadeus senza Fiorello si è notata, e come, tornerà? Lo speriamo tutti!

Giovedì 20 gennaio 2022 17:51:34

Gigi bici


Buonasera signor Matano,
A me sembra molto strano che la signora Barbara, faccia trovare sia il corpo di Gigi e le lettere, si può dire quasi in casa, per poi essere incolpata lei stessa, sarebbe proprio pazza!
Molto strana questa cosa.
E poi ancora la signora Bruzzone, secondo me dovrebbe aiutarci a capire le situazioni, non sempre a incolpare.
Buonasera e grazie

Mercoledì 12 gennaio 2022 23:43:25

Complimenti


Bravo Marco ce ne vorrebbero tante di persone come te complimenti e mettiamo sempre la musica nelle nostre vite perché veramente aiuta a vivere. Un grande abbraccio da una nonna di Venerzia

Mercoledì 12 gennaio 2022 19:39:57

Buongiorno, mi chiamo Marco Farinella, abito a Cecina e vi scrivo per informarvi di un " concerto “ avvenuto la notte del 31 Dicembre.
Sono un infermiere ma anche un musicista e, dovevo suonare la notte del 31 Dicembre presso un ristorante di Cecina. Purtroppo per la causa oramai nota a tutti “ COVID” e le conseguenti disdette, i gestori con grande dispiacere, hanno deciso di tener chiuso il locale.
A questo punto mi sono detto che vi era bisogno di dare un senso a questa situazione, mi sono chiesto: “quante persone resteranno in casa, magari isolate, magari sole, la notte dell’ ultimo dell’anno? ”
Ed allora ho deciso di fare un concertino “ estemporaneo” ed a sorpresa dal terrazzo del palazzo dove abito, da via Gabelli 9 in Cecina.
Ovviamente prima ho chiesto il permesso all`amministratrice condominiale ed alla polizia municipale.
Ho iniziato il live alle 23, 30, il vicinato e non solo, ha partecipato con grande gioia, dalle case, dalle finestre, dai balconi, dalle strade, la gente cantava, rideva, socializzava… e` stata un`esperienza fantastica.
Sono stato seguito anche sui social grazie ad una diretta video.
Vi scrivo perche` penso che la musica sia aggregazione e speranza e di speranza in questo periodo ne serve tanta. A volte basta poco per rallegrare il cuore delle persone ed io, sono fiero di quello che ho fatto, per tutti coloro che magari stavano vivendo un’ ultimo dell’anno meno felice degli anni scorsi, per chi magari era in isolamento o per chi aveva solamente paura.
Questa e’ una storia di resilienza.
Anche durante i loockdown scorsi ho suonato dal terrazzo per il vicinato provando le stesse emozioni e dando le stesse gioie, ho suonato la prima domenica e la pasquetta per scacciare la paura di quei giorni, paura che avevo dentro anche io, essendo infermiere e lavorando all’epoca in un reparto (dialisi) dove esistevano pazienti positivi.
Ho ritenuto opportuno questa volta informarvi dell’evento perche' magari tra tante notizie negative questa potrebbe far sorridere qualcuno.
Abbiamo tutti bisogno di condivisione positiva
Grazie.
Farinella Marco
349-------

Mercoledì 12 gennaio 2022 17:57:08

Bruzzone basta


Vi prego signor Matano, basta con questa Bruzzone. Il marito di Lilly, non può sbagliare a parlare che subito additato anche se è innocente, almeno fino a prova contraria.
Basta, ed è pure antipatica!!!

Mercoledì 5 gennaio 2022 18:03:05

Lilly di Trieste


Buonasera, signor Matano, vorrei dirle come fa la Bruzzone a dire che c'è da indagare dalla parte del marito di Lilly e non dall'amico visto che è lo stesso amico, dice, che Lilly è morta, come faceva a saperlo. Poi sempre la Bruzzone crede quello che dice l'amico e non crede al marito, perché?

Venerdì 12 novembre 2021 14:20:02

Chiunque occupi proprietà altrui verrà immediatamente estromesso con la forza subendone tutte le azioni civili e penali. Proporrei questa legge chiara e semplice. semplice.

Giovedì 11 novembre 2021 18:25:54

Occupazione abitazioni


Buona sera Sig. Matano. Quanto Lei sta facendo vedere in merito all'occupazione abusiva delle abitazioni è molto importante.
A me è capitata una storia differente, ma che lascia l'amaro in bocca (a dire poco). Nel 2018 mia suocera ha affittato un appartamento nel mio paese ad un "signore" di Palermo, che ha sempre fatto il segretario comunale, causando danni ed avendo anche trattenuto denari di cittadini da versarsi al comune. Per questo venne condannato a 4 anni di carcere. Il contratto d'affitto, stilato da una agenzia immobiliare e regolarmente registrato all'Agenzia delle Entrate, non è mai stato rispettato. Il "signore" non ha mai abitato nell'appartamento, ha sempre subaffittato a extracomunitari e soprattutto Rom, facendosi pagare profumatamente e non pagando il canone d'affitto e le spese condominiali, con un danno economico per noi di circa 12. 000 €uro. I primi mesi sono stati tragici, con i condomini terrorizzati da loschi individui dediti alla compravendita di auto rubate. Si facevano pagare caparre per auto di lusso senza mai consegnarle. Il traffico illegale era detenuto da famiglie Rom note nella zona e pericolosissime. Alcuni anni fa si erano anche affrontate armi in pugno in una gimcana di grosse auto in un paese vicino. Spesso vengono loro sequestrate ville e beni illegali... Dopo un anno di sofferenze e convocazioni in tribunale a Bergamo, siamo riusciti a liberare l'appartamento. La rabbia è che questo delinquente seriale è noto a Carabinieri, Polizia, Polizia Giudiziaria, Polizia Locale, Amministrazioni di zona, Tribunale... Vive di questi espedienti. All'epoca dei fatti una ricerca ci ha fatto sapere che, oltre all'appartamento di mia suocera, aveva altri otto o nove "affitti" così. Sgombrato da casa di mia suocera, avrà provveduto ad imbrogliare altre persone. Senz'altro, nel nostro paese di falsi perbenisti non c'è una legge che difende gli interessi del proprietario, e questi personaggi possono permettersi di prendersi gioco delle istituzioni. Gli stessi malviventi lo dicono chiaramente, mentre chi è truffato rischia di fare la figura del razzista. E' una vergogna. La prego di battersi per portare sempre più all'attenzione dei politici quanto accade, come fa anche il Sig. Giordano. Grazie fin da ora. Edoardo Ogliari
-------.
ps: mi scuso per la forma, ma ho scritto di getto...

Mercoledì 10 novembre 2021 18:13:33

Gentile Matano,
le sembra utile limitarsi a compiangere ripetitivamente fino alla noia i poveracci di cui artatamente sono stati occupati immobili di proprietà, e sentire al più le versioni prive di fondamento degli abusivi? Non è chiaramente meglio interpellare e mettere alle strette gli imbelli (e scarica barile) che hanno titolo, potere e dovere di intervenire? Mi riferisco a politici, magistratura e funzionari statali.
Forse e bene prendere spunti da "Striscia la notizia" e dalla efficienza operativa dei loro conduttori. Cordialità. CR

Venerdì 5 novembre 2021 19:52:28

Carissimo sig. matano buona sera le scrivo per una cosa che mie succeso io non sto percependo la mia pensione di ottobre e novembre inquanto chi e residente all'estero ogni anno deve presentare un certificato in vita io non lo sapevo allora sono andato al consolato italiano ad arad e lo mandato tramite pek il 20 di ottobre al citi INPS a Dublino fino ad oggi la mia pensione non lo ricevuta io penso che i viveri non li possono togliere se mi puoi aiutare ti ringrazio io la vita in diretta la vedo anche dalla Romania il mio numero per contattarmi e +40 ------- io non mi trovo più in Italia ho trovato una donna rumena e mi sono trasferito in Romania sono un poliziotto in pensione

Venerdì 29 ottobre 2021 18:40:05

Vorrei contattare Walter Veltroni che so collezionista di giocattoli credo anche di bambole
La ringrazio silvana stroppa

Venerdì 10 settembre 2021 21:36:54

Carissimo sig Matano buonasera, io sono il coordinatore del premio nazionale Ausonia che si svolge a Corigliano Rossano ogni anno nell'ultima settimana di Agosto, vi contatto perché vorremmo avere un incontro per parlare di una eventuale collaborazione, vi lascio il mio numero di cellulare 331------- oppure 0983/ -------. Aspetto un vostro riscontro, intanto gradite un caro saluto, Nicola D'Amico

Venerdì 18 giugno 2021 10:08:23

Buongiono, fra poco chiude la vita diretta
così ti godi le tue vacanze in Calabria.
Anch'io faro"le mie vacanze. Cordiale Saluti

Mercoledì 16 giugno 2021 15:41:01

Credo che il suo modo di gestire la questione di Denise Pipitone sia davvero fuori luogo. Tra morbosità e false notizie. Non approvo il suo modo di affrontare questa vicenda dolorosa. Chieda alla sciarelli, lei è DAVVERO inopportuno.

Giovedì 10 giugno 2021 17:42:52

Per favore BASTA!!!


Matano ci fai impazzire ogni giorno con tutte le tragedie che si stanno consumando, ogni giorno ci proprini gli stessi filmati e ogni giorno dici le stesse cose, ma non ricordi che il giorno precedente hai fatto le stesse cose? ma per favore cambia mestiere e lasciaci vivere e non dirmi che posso cambiar canale alla RAi pago un canone

Mercoledì 9 giugno 2021 17:48:21

"in qualche maniera" basta per favore


Basta approfittare continuamente delle disgrazie per fare la trasmissione, inoltre siete diventati tutti investigatori, cercate di intrattenere il pubblico in altro modo e lasciate il lavoro ai veri investigatori

Mercoledì 19 maggio 2021 08:31:57

Domanda riguardante il caso di Denise Pipitone


Eg. dr. Matano Alberto
Mi rivolgo a lei perché ho sempre apprezzato in diverse trasmissioni, la sua semplicità, la sua correttezza, la sua signorilità. Ho pensato che se le chiedo un suo parere, lei mi risponderà, avendo constatato che tutte le persone di un certo prestigio, a cui ho fatto delle domande, non rispondono mai. Penso che forse le stesse persone risponderebbero se anche io fossi una persona a loro nota.
La domanda che le faccio riguarda il caso di Denise che tutta Italia sta seguendo e che ha parlato nella trasmissione con Mara Venier.
Vorrei prospettare la mia tesi su chi potrebbe aver disperso Denise dandola forse ai nomadi.
Due sono secondo me le persone che a seguito di odio e rancore avrebbero ceduto la bambina ai nomadi.
Le due persone potrebbero essere la signora Anna Corona ed il marito di Piera Maggio, Pipitone Toni?.
La sig. Anna Corona forse odiava la madre di Denise Piera Maggio per la relazione extraconiugale, da cui era nata Denise, che Piera aveva avuto con il marito della signora Corona, Piero Peluzzi
Pipitone a sua volta poteva odiare la moglie Piera per il fatto che costei aveva avuto una figlia non sua e che quindi lui non avesse nessun diritto su Denise a cui si era affezionato, per cui prima che la moglie le ordinasse di non vedere la bambina, ha preferito toglierlela. Pertanto Pipitone potrebbe essersi messo d'accordo con la Corona e chissà anche con la figlia e aver ceduto la bambina ai nomadi.
Non credo che qualcuno possa aver visto il rapimento di Denise.
Il testimone forse conoscendo le persone ed i rancori avvenuti, potrebbe aver intuito proprio quello che io sto dicendo a lei. Che ne dice della mia ipotesi? Lo dico perché né sui social, né su quarto grado ho sentito qualcuno fare questa ipotesi. Grazie e cordiali saluti Alfonso Cozzolino
Email:
-------
Con tre puntini

Lunedì 10 maggio 2021 18:16:20

In qualche maniera


Caro Alberto,
forse dovresti fare più attenzione a non ripetere sempre "in qualche maniera". Lo dici continuamente, ogni tre o quattro frasi c'è dentro "in qualche maniera".
Inoltre vorrei farti notare che il tono del programma La vita in diretta che conduci è peggiorato moltissimo. Di questo parere siamo ormai in molti. Solo cronaca nera, solo retorica falsa, solo spettacolarizzazione di eventi noir. Che squallore. E il tuo linguaggio è pietoso: buonismo ipocrita con familiarizzazione dei personaggi (mamma Laura, papà Peter etc. ). Ma questo non è giornalismo! Non ti rendi conto che fai del male alla tua immagine? Ambivi a maggiore visibilità e hai lasciato un posto serio di annunciatore del telegiornale. E non ti vergogni di quello che fai?
Peccato!
Saluti
MR.

Venerdì 2 aprile 2021 22:13:05

Ciao Alberto come stai sona ionica lacatus di Caltagirone in provincia di Catania ti segue tutto pomeriggio a la vita in diretta sei carino bravissimo come giornalista

Martedì 12 gennaio 2021 17:42:19

A lei interessa poco se altri non riescono nemmeno a soddisfare le proprie esigenze e fanno la fame, tanto lei è retribuito con i nostri abbonamenti e le piace solo fare la sfilata in tv sul tappeto rosso..

Sabato 21 novembre 2020 19:57:43

Dott. Matano, mi permetto questo suggerimento: poichè ancora c'è chi non indossa la mascherina, suggerisco di dire al pubblico televisivo quanto segue:
QUANDO VEDETE UNA PERSONA IMMAGINATE CHE ESSA SIA UNO SCOGLIO E CHE VOI SIETE SU UN'IMBARCAZIONE. QUANDO VEDETE LO SCOGLIO (LA PERSONA). OVVIAMENTE GIRERETE ALLA LARGA. E VO, I, SE AVETE CAPITO, COMPORTATAVI COSI..
Complimenti per la sua bravura e professionalità.
pelosi rag giuseppe
-------
320-------

Mercoledì 18 novembre 2020 17:41:57

Egregio dott. Matano prezzemolino cerca sempre di non far parlare gli interlocutori, lei chiede e lei risponde, le piace sfilare sul tappeto rosso complimenti forse è arrivato il momento di cambiare canale. Saluti Cesare

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Monti Sergio Mattarella Matteo Renzi Francesca Fialdini Mara Venier Lorella Cuccarini Milly Carlucci Ballando con le stelle 2020 Ballando con le stelle 2022 Conduttori TV Giornalisti TV

Adam Sandler

Adam Sandler

Attore statunitense
α 9 settembre 1966
Armand-Jean du Plessis Richelieu

Armand-Jean du Plessis Richelieu

Cardinale, politico e vescovo cattolico francese
α 9 settembre 1585
ω 4 dicembre 1642
Cesare Pavese

Cesare Pavese

Scrittore italiano
α 9 settembre 1908
ω 27 agosto 1950
Francesco Gabbani

Francesco Gabbani

Cantante italiano
α 9 settembre 1982
Frank Lucas

Frank Lucas

Ex criminale statunitense, signore della droga
α 9 settembre 1930
ω 30 maggio 2019
Giovanna Civitillo

Giovanna Civitillo

Showgirl e ballerina italiana
α 9 settembre 1977
Hugh Grant

Hugh Grant

Attore inglese
α 9 settembre 1960
Lev Tolstoj

Lev Tolstoj

Scrittore russo
α 9 settembre 1828
ω 20 novembre 1910
Luigi Galvani

Luigi Galvani

Fisiologo e fisico italiano, scopritore dell'elettricità biologica
α 9 settembre 1737
ω 4 dicembre 1798
Luka Modrić

Luka Modrić

Calciatore croato
α 9 settembre 1985
Maria Yudina

Maria Yudina

Pianista russa
α 9 settembre 1899
ω 19 novembre 1970
Maurizio Martina

Maurizio Martina

Politico italiano
α 9 settembre 1978
Michael Bublé

Michael Bublé

Cantante canadese
α 9 settembre 1975
Oscar Luigi Scalfaro

Oscar Luigi Scalfaro

9° Presidente della Repubblica Italiana
α 9 settembre 1918
ω 29 gennaio 2012
Otis Redding

Otis Redding

Cantante soul statunitense
α 9 settembre 1941
ω 10 dicembre 1967
Roberto Donadoni

Roberto Donadoni

Allenatore italiano
α 9 settembre 1963
Eminem

Eminem

Cantante Rap statunitense
α 17 ottobre 1972
Nek

Nek

Cantautore italiano
α 6 gennaio 1972
Morgan

Morgan

Cantante e autore italiano
α 23 dicembre 1972
J-Ax

J-Ax

Rapper e cantautore italiano
α 5 agosto 1972
Pif

Pif

Conduttore tv, autore tv, regista e scrittore italiano
α 4 giugno 1972
Alessandro Greco

Alessandro Greco

Conduttore tv e radiofonico italiano
α 7 marzo 1972
Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi

Presentatrice TV e attrice italiana
α 11 novembre 1972
Alfio Bardolla

Alfio Bardolla

Imprenditore italiano
α 21 gennaio 1972
Anna Falchi

Anna Falchi

Modella, attrice e conduttrice tv italiana
α 22 aprile 1972
Barbara Lezzi

Barbara Lezzi

Politica italiana
α 24 aprile 1972
Ben Affleck

Ben Affleck

Attore e regista statunitense
α 15 agosto 1972
Benedetta Parodi

Benedetta Parodi

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 6 agosto 1972
Benedetta Rossi

Benedetta Rossi

Chef italiana
α 13 novembre 1972
Cameron Diaz

Cameron Diaz

Attrice statunitense
α 30 agosto 1972
Carmen Electra

Carmen Electra

Attrice statunitense
α 20 aprile 1972
Davide Enderlin

Davide Enderlin

Manager svizzero
α 18 gennaio 1972
Dita Von Teese

Dita Von Teese

Modella, showgirl statunitense
α 28 settembre 1972
Dwayne Johnson

Dwayne Johnson

Attore statunitense
α 2 maggio 1972
Edoardo Leo

Edoardo Leo

Attore e regista italiano
α 21 aprile 1972
Emanuele Filiberto di Savoia

Emanuele Filiberto di Savoia

Personaggio televisivo italiano
α 22 giugno 1972
Enrico Silvestrin

Enrico Silvestrin

Attore, conduttore radiofonico e tv italiano
α 30 maggio 1972
Eva Henger

Eva Henger

Ex pornostar, soubrette tv ungherese
α 2 novembre 1972
Fabio Volo

Fabio Volo

Conduttore TV, scrittore e attore italiano
α 23 giugno 1972
Francesco Lollobrigida

Francesco Lollobrigida

Politico italiano
α 21 marzo 1972
Gabriel Garko

Gabriel Garko

Attore italiano
α 12 luglio 1972
Geri Halliwell

Geri Halliwell

Cantante inglese
α 6 agosto 1972
Gianluca Grignani

Gianluca Grignani

Cantautore italiano
α 7 aprile 1972
Gianmarco Pozzecco

Gianmarco Pozzecco

Allenatore di basket
α 15 settembre 1972
Giuseppe Povia

Giuseppe Povia

Cantautore italiano
α 19 novembre 1972
Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow

Attrice statunitense
α 27 settembre 1972
Idris Elba

Idris Elba

Attore e produttore cinematografico inglese
α 6 settembre 1972
Jane Alexander

Jane Alexander

Attrice, conduttrice tv, ex modella britannica naturalizzata italiana
α 28 dicembre 1972
Jennifer Garner

Jennifer Garner

Attrice statunitense
α 17 aprile 1972
Jenny McCarthy

Jenny McCarthy

Modella e attrice statunitense
α 1 novembre 1972
Jude Law

Jude Law

Attore inglese
α 29 dicembre 1972
Laura Freddi

Laura Freddi

Showgirl, attrice e conduttrice tv italiana
α 19 maggio 1972
Loredana Lecciso

Loredana Lecciso

Personaggio televisivo italiana
α 26 agosto 1972
Luis Figo

Luis Figo

Ex calciatore portoghese
α 4 novembre 1972
Marco Mazzoli

Marco Mazzoli

Conduttore radiofonico italiano naturalizzato statunitense
α 20 ottobre 1972
Michela Murgia

Michela Murgia

Scrittrice italiana
α 3 giugno 1972
ω 10 agosto 2023
Miriana Trevisan

Miriana Trevisan

Showgirl italiana
α 7 novembre 1972
Naftali Bennett

Naftali Bennett

Politico isrealiano
α 25 marzo 1972
Natalia Estrada

Natalia Estrada

Showgirl spagnola
α 3 settembre 1972
Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni

Politico italiano
α 4 ottobre 1972
Paolo Jannacci

Paolo Jannacci

Musicista italiano
α 5 settembre 1972
Petra Magoni

Petra Magoni

Cantante e attrice italiana
α 27 luglio 1972
Pierpaolo Sileri

Pierpaolo Sileri

Medico chirurgo e politico italiano
α 25 agosto 1972
Rebecca Romijn

Rebecca Romijn

Modella e attrice statunitense
α 6 novembre 1972
Roberto Ruspoli

Roberto Ruspoli

Artista e personaggio tv italiano
α 27 luglio 1972
Rocco Casalino

Rocco Casalino

Personaggio tv e consulente politico italiano
α 1 luglio 1972
Rozsa Tassi

Rozsa Tassi

Pornostar ungherese
α 29 giugno 1972
Rubens Barrichello

Rubens Barrichello

Pilota F1 brasiliano
α 23 maggio 1972
Samuel Romano

Samuel Romano

Cantante italiano
α 7 marzo 1972
Sete Gibernau

Sete Gibernau

Pilota motociclista spagnolo
α 15 dicembre 1972
Stefano Bollani

Stefano Bollani

Pianista jazz italiano
α 5 dicembre 1972
Stefano Bettarini

Stefano Bettarini

Personaggio tv, ex calciatore italiano
α 6 febbraio 1972
Valeria Mazza

Valeria Mazza

Modella argentina
α 17 febbraio 1972
Valerio Mastandrea

Valerio Mastandrea

Attore italiano
α 14 febbraio 1972
Vito Crimi

Vito Crimi

Politico italiano, M5S
α 26 aprile 1972
Zinedine Zidane

Zinedine Zidane

Allenatore ed ex calciatore francese
α 23 giugno 1972