Enrico Letta

Enrico Letta

Enrico Letta

Biografia Storie politiche di enfant prodige

Enrico Letta nasce a Pisa il 20 agosto del 1966. Politico italiano, da sempre nell'area di centro-sinistra, nel 2009 è diventato vicesegretario del Partito Democratico. È stato un Ministro della Repubblica Italiana, nominato alle Politiche comunitarie nel 1998 e all'industria nel 1999. Gianni Letta, braccio destro e collaboratore storico di Silvio Berlusconi, è suo zio.

Enrico Letta

Enrico Letta

Enrico Letta: il percorso politico

Il percorso umano e formativo nasce sotto gli auspici europei, per così dire, sin dalla tenera età. Il piccolo Enrico trascorre la sua infanzia a Strasburgo, dove frequenta la scuola dell'obbligo, per poi completare la sua formazione in Italia. Torna a Pisa, la sua città, e si laurea in Diritto internazionale all'Università. Immediatamente poi, consegue il dottorato di ricerca in Diritto delle comunità europee, materia che gli tornerà utile durante l'esperienza parlamentare, presso la Scuola Superiore "S. Anna".

La svolta, dal punto di vista della carriera politica e professionale, arriva nel 1990, quando conosce Beniamino Andreatta, detto Nino, importante politico ed economista italiano, democristiano e poi dell'ala moderata di sinistra. Il giovane Enrico decide di seguirlo in politica, divenendo subito capo della sua segreteria, all'interno del Ministero degli Esteri, al governo Ciampi. Nel frattempo poi, diventa ricercatore dell'Arel, l'Agenzia di ricerche e legislazione fondata proprio da Andreatta, che, tre anni dopo, nel 1993, lo vedrà assumere il segretariato generale.

Enrico Letta

Letta negli anni '90

Nel 1991, quando ha appena 25 anni, ormai lanciatissimo, viene eletto presidente dei Giovani del Partito Popolare europeo, ala democristiana dal Parlamento Europeo. L'esperienza dura fino al 1995, quando diventa segretario generale del Comitato Euro del Ministero del Tesoro, ufficialmente nel biennio 1996-1997. Nel biennio successivo invece, viene nominato vicesegretario nazionale del Partito Popolare Italiano, esattamente dal gennaio del 1997 al novembre del 1998. A partire da questa data, con il primo governo D'Alema, viene nominato all'età di soli 32 anni ministro per le Politiche Comunitarie. È un record per la storia della politica nazionale: nessuno ha mai preso in mano le redini di un dicastero in così giovane età. Prima di lui, il primato spettava a Giulio Andreotti, nominato ministro a 35 anni.

Nello stesso periodo esce anche uno dei suoi tanti libri, dal titolo "Euro sì - Morire per Maastricht", edito da Laterza e pubblicato nel 1997.

La prima metà degli anni 2000

Nel 1999, all'interno del secondo governo presieduto da Massimo D'Alema, passa a dirigere il Ministero dell'Industria, fino al 2001, quando viene nominato responsabile nazionale per l'economia all'interno del partito della Margherita. Nel frattempo, anche durante il governo Amato gli viene rinnovata la fiducia, ed Enrico Letta aggiunge tra le sue responsabilità istituzionali anche quella di ministro del Commercio con l'Estero.

Durante il governo Berlusconi torna alla scrittura e alla divulgazione, pur ricoprendo sempre l'incarico di parlamentare, all'interno delle forze di opposizione. Scrive "La Comunità competitiva", nel 2001, e "Dialogo intorno all'Europa", a quattro mani con il filosofo e intellettuale Lucio Caracciolo, edito da Laterza nel 2002. Prosegue su questa linea con i successivi lavori, pubblicati rispettivamente dal Mulino e da Donzelli nel 2003 e nel 2004: "L'allargamento dell'Unione europea" e "Viaggio nell'economia italiana", quest'ultimo scritto con Pier Luigi Bersani.

Nel giugno del 2004 rassegna le dimissioni dalla Camera in vista delle elezioni europee. Capolista dell'Ulivo, viene eletto deputato europeo per la circoscrizione Italia Nord-Est, raggiungendo 176 mila preferenze. In Europa, si iscrive al gruppo parlamentare dell'Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa. Si tratta solo di una serie di nomine e di interventi che lo vedono protagonista in Europa, luogo d'elezione scelto sin dalla giovinezza dal politico pisano, per natura portato alle relazioni all'interno del cosiddetto Vecchio Continente. Divieve infatti, ben presto, membro della Commissione per i problemi economici e monetari, oltre che della Commissione temporanea sulle sfide e i mezzi finanziari dell'Unione allargata nel periodo 2007-2013. Entra altresì a far parte della Delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb e l'Unione del Maghreb arabo.

Enrico Letta

La seconda metà degli anni 2000

Nella XV Legislatura Enrico Letta ritorna un parlamentare della Repubblica, e il 17 maggio del 2006 viene nominato sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, all'interno della breve esperienza del Governo di Romano Prodi. Dura appena due anni, fino all'8 maggio del 2008.

In realtà, il momento segna un passaggio di consegna curioso e inedito, a suo modo, per la storia della Repubblica Italiana, perché vede il nipote, Enrico, succedere allo zio Gianni Letta, anche lui in precedenza nominato sottosegretario ma per il Governo di Silvio Berlusconi.

Al momento della nuova vittoria del centro-destra, avviene nuovamente il passaggio di consegna, con la restituzione dell'incarico allo zio Gianni Letta.

Il 2007 è un altro anno di svolta per lui, con la nascita del Partito Democratico e l'inizio di una nuova avventura politica. Dal 23 maggio del 2007 è uno dei 45 membri del Comitato nazionale per il Partito Democratico, il quale mette insieme i leader del futuro PD. Il 24 luglio annuncia la sua candidatura alle primarie per la segreteria del Partito. Lo fa utilizzando Youtube, mezzo che lo vede tra i maggiori fruitori all'interno della politica nazionale. Alle primarie però Letta arriva terzo, con 391.775 voti, alle spalle di Rosy Bindi e Walter Veltroni, eletto segretario praticamente con oltre il 75%. Passano due anni, e alle nuove primarie del PD Letta si pone al fianco di Pier Luigi Bersani, sostenendo la sua mozione, la quale risulta vincente. Il 7 novembre del 2009, Letta viene eletto vicesegretario nazionale del Partito Democratico. A spiccare, tra le sue proposte di legge, c'è soprattutto quella sull'abolizione dei vitalizi dei parlamentari, che alla fine del 2011 viene accolta favorevolmente dal nuovo governo tecnico presieduto da Mario Monti.

Nel frattempo, pubblica altri due libri, nel 2009 e nel 2010: "Costruire una cattedrale. Perché l'Italia deve tornare a pensare in grande" e "L'Europa è finita?", quest'ultimo scritto ancora una volta con l'intellettuale Lucio Caracciolo. Appassionato di Subbuteo e assiduo lettore di Dylan Dog, in ambito calcistico tifa Milan. Letta è sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara. Ha tre figli.

Gli anni 2010 e 2020

Nel mese di aprile 2013, dopo il disastro parlamentare del Pd che ha fallito nel proporre un nuovo Presidente della Repubblica, il neo rieletto Giorgio Napolitano designa Enrico Letta per la formazione di un nuovo governo. Il suo operato dura fino al 14 febbraio 2014, quando si dimette in seguito all'ascesa di Matteo Renzi.

Nel mese di aprile del 2015 annuncia le sue dimissioni da parlamentare: rinunciando alla pensione da, si dedicherà all'attività di guida della scuola di affari internazionali dell'università di Parigi.

Enrico Letta torna in Italia nel marzo 2021 per guidare il Partito Democratico in qualità di segretario, dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti. Tra i suoi primi obiettivi politici ci sono quelli, internamente, di dare maggior spazio e importanza alle donne; esternamente, di allacciare buoni rapporti con il M5S. I vicesegretari che nomina sono Irene Tinagli e Giuseppe Provenzano.

Frasi di Enrico Letta

5 fotografie

Foto e immagini di Enrico Letta

Commenti

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Enrico Letta. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Enrico Letta.

Sabato 17 settembre 2022 20:03:11

Una battaglia che va avanti da 7 anni


Gentile Enrico Letta,
A fine luglio scrissi una lettera accorata e disperata al sottosegretario Amendola.
Egli non rimase indifferente alle mie parole, tanto è vero che su sua disposizione, il 30 luglio scorso fui identificata dalla Polizia di Stato di Afragola. Un Ispettore di Polizia in borghese, dopo avermi telefonato, venne sotto casa mia per conoscermi. Aveva letto anch'egli la mail che avevo mandato ad Amendola.
Ebbene, a seguito di questa identificazione, la Questura di Afragola, anche sulla scorta della mia documentazione di invalidità, mandò una relazione ad Amendola. Questo fatto mi fece ben sperare, perché denotava un interessamento di Amendola per la mia storia.
Da quella data non mi hanno fatto sapere più nulla.
Amendola è in Basilicata a fare campagna elettorale, il suo segretario particolare non risponde alle mie mail, e io sono in uno stato di prostrazione totale.
Ho provato a scrivere agli esponenti politici del PD della Basilicata, ma nessuno si fa portavoce presso Amendola per sapere qualcosa, un ragguaglio, una notizia.
Il PD, che si professa essere il partito vicino ai più fragili, il partito dei diritti civili, mi lascia in balìa delle onde, dopo che sono 7 anni che lotto per un diritto civile.
Ho provato a rintracciare gli staff dei politici scrivendo su messanger, ma neanche lì risponde qualcuno.
Non so più cosa fare e mi sento disperata.
Rivolgo questo appello pubblico, affinché qualcuno possa raccoglierlo ed aiutarmi.
Grazie.
Giovanna Galasso

Lunedì 28 marzo 2022 20:46:02

Guerra russo/ucraina


Onorevole letta mi rivolgo a Lei perché è un un accanito difensore dei principi occidentali. Mi dice chi è che a stabilito che i vostri principi siano i migliori. Visto che voi difendete i vostri principi anche con l, uso delle armi, perché non possono farlo anche gli altri. Con questi principi la guerra è inevitabile. Ora vengo al dunque della guerra russo/ucraina. Per capire questo bisogna tornare indietro nel tempo e precisamente al 1945 alla fine della seconda guerra mondiale, che contrariamente a quanto andate dicendo voi occidentali, la guerra l, anno vinta i russi, perché l, 80% della forza militare tedesca era dislocata in russia, i russi con dei sacrifici enormi anno avuto ragione dei tedeschi e anno liberato tutta l, europa orientale, e sono giunti a berlino 15 giorni prima dei cosiddetti alleati. I russi anno avuto citta completamente distrutte e 22.000.000 di morti (poi c, è chi dice che addirittura siano 27. ooo. ooo). Su Londra sono cadute due bombe, e sul territorio degli USA, non è stato sparato neanche un colpo di pistola, mi dice lei quanti morti anno avuto complessivamente gli inglesi e americani, glielo dico io, pochissimi, perche loro mandavano a combattere in prima linea, i neri, gli arabi, gli indiani, come fate adesso, che vi fate difendere i vostri principi di libertà dagli ucraini. Lei saprà che alla fine della guerra c, è stata la conferenza di Yalta, dove dovevano dare un nuovo assetto al mondo. Solo che i russi erano stremati, mentre gli alleati (per le ragioni che h0 detto prima) èrano riposi e in piena forma, e da qui è iniziato l, accanimento contro la russia, anno iniziato a mettergli il cappio al collo stringendolo sempre di più, tantè vero che voi avete messo basi militari nato (addirittura con armi nucleari) dal mar baltico fino al mar nero, e dove non potete mettere le basi avete portaerei e sottomarini. Putin aveva chiesto educatamente agli USA, perché loro si atteggiano come padroni del mondo, di non mettere basi nato anche in ucraina, visto che sono già accerchiati, e gli stati uniti gli anna risposto che questo non era all, ordine del giorno (non potevano sottomettersi alla volanta di Putin). Però se non era all, ordine del giorno oggi poteva deventarlo domani, a qusto punto la russi non ha avuto scelta.

Mercoledì 23 marzo 2022 21:09:53

Io con i pazzi non ci scherserei tanto


Lei è un professore universitario di prestigio quindi presumo che conoscerà la storia. Orbene la russia nel corso dei secoli è stata attaccata da vari popoli sia occidentali che asiatici ed anche mediorientali, ma nessuno è mai riuscito a vincere. In epoche recenti abbiamo Napoleone, sconfitto pesantemente (allora non cera Putin, ma lo zar, in epoche ancora più prossime a noi abbiamo Hitler, anchegli sonoramente sconfitto in quellopoca era URSS. questo qualcosa significherà. Adesso la russia la date per spacciata, ma state attenti siccome dite che Putin è pazzo, io con i pazzi non ci scherserei tanto.

Martedì 22 marzo 2022 20:13:09

Si vis pacem NON para bellum


Biden ed il suo governo non smettono di innervosire pericolosamente e ogni giorno sempre di più Putin. Dicono che è pazzo, beh, è allora questo il modo di cercare la pace? ! l'atteggiamento degli Usa nell’intromettersi in questioni fuori dal loro territorio è gradito quando richiesto, basta armare invano l'Ucraina! Il patto atlantico dovrebbe avere solo finalità di difesa del territorio delle nazioni che ne appartengono! Vogliono forse scatenare una terza guerra mondiale in Europa ? E Zelensky è consapevole che la sua ostinazione ha comportato solo morte e distruzione, della sua gente e del suo paese? Poveri ucraini illusi, che rincorrono quella che credono autentica “la libertà all’occidentale” ! Forse Biden o forse Zelensky risusciteranno i morti e ricostruiranno l'Ucraina ? Se ne sono capaci lo dicano !

Martedì 22 marzo 2022 16:07:51

Se aspettiamo di essere autosufficienti la Russia conquisterà il mondo


Il governo italiano sta lavorando per liberarsi si dice dalla schiavitù energetica russa, ma per fare questo quanto tempo serve. perché anzichè mettere le sanzioni alla russia, non si cessa immediatamente di aquistare il suo gas, con i proventi del quale finanzia la geurra. Se aspettiamo di essere autosufficienti, la russia conquisterà il mondo intero.

Venerdì 18 marzo 2022 20:58:46

Guerra russo/ucraina


In questi giorni ho sentito un giornalista italiano, (un giornalista quotqto) dire che bisogna mandare armi all, ucraina, perché essi difendono anche la nostra libertà. Questa opinione è condivisa da molti, e in particolar modo dai politici. Ora io mi domando, armare una persona per mandarla a difendere la nostra libertà, significa condannarla a morte. Se quel giornalista e chi come lui vuole difendere la propria liberta deve imbracciare un fucil e andare a combattere, altrimenti ci si comporta come doceva il cosidetto grande duce, armiamoci e partite, oppure come anno fatto gli angloamericani nell, ultimo conflitto mondiale, che anno mandato a combattere in prima linea contro i tedeschi, arabi, neri, indiani, dopodichè si sono presentati a berlino, 15 giorni dopo i russi, e anna fatto credere che loro erano i vincitori. Vorrei ricordare ad una nostra senatrice che è scampata per un soffio ai forni crematori, che i campi di sterminio li anno liberati i russi, non gli americani, se era per essi anche la nostra senatrice sarebbe morta. Voglio in oltre dire, che noi semplici cittadini non abbiamo una libertà da difendere in quanto dobbiamo sottostare sempre alla volonta altrui, per noi che ci siano a comandare i russi o gli americani non cambia niente in quanto sono entrambi padroni. Concludo dicendo che il tribunale internazionale contro i crimini di guerra vuole arrestare Putin per poi processarlo, ma io voglio sapere chi va ad arrestare Putin. Mi ero dimenticato, una ultima considerazione, un politico italiano (non filo russo) a detto che 80% della popolazione mondiale stà con la russia, esempio la cina, l, india, gran parte del sud/est asiatico, gran parte dell, affrica, una buona parte dell, america latina, quindi mettetevi l, animo in pace e iniziate a trattare con la russia, visto che tutto somma to è uno stato capitalista come tutto l, opccidente.

Lunedì 14 marzo 2022 19:27:00

La ragione e la ragionevolezza


Premesso ovviamente che niente dovrebbe giustificare la distruzione di intere città, la morte o la fuga di migliaia dei loro abitanti, chi pur di non cedere causa tutto ciò, dà l’impressione che tutelare la vita e la pace degli ucraini non sia il loro vero obiettivo. Stante che all’inizio del conflitto Putin aveva pubblicamente dichiarato di essere disposto a subito ritirarsi in cambio della neutralità della UA e del potersi insediare nelle repubbliche confinanti ad est con la Russia, stante inoltre che si sono viste bandiere statunitensi sventolare sul pennone di una (solo?) base militare ucraina, anche nei politici occidentali servirebbe molta più ragionevolezza e impegno per far tacere (subito) le armi, tutte!

Venerdì 4 marzo 2022 12:36:36

Riforma del catasto e tasse


PD, 5 Stelle e tutta la sinistra VERGOGNATEVI ! ! In un momento come questo, dopo una pandemia devastante e con la guerra in corso in Ucraina che aggreverà le conseguenze economiche anche sugli italiani, PD, 5 Stelle e tutta la sinistra pensano di mettere nuove tasse con la riforma del catasto. Dovrebbero prima pensare a rendere equa e sostenibile la tassazione sugli immobili collegandola al reddito reale e non a quello fittizio come la rendita catasta. Spero che sulla testa di chi vuole ancora aumentare le tasse cadano le peggiori maledizioni. Si pretende che la gente rinunci a mangiare e a curarsi (a questo punto siamo arrivati) per pagare le tasse al fine di mantenere una burocrazia inefficiente e parassitaria ma serbatoio di voti per la sinistra.

Lunedì 28 febbraio 2022 19:27:02

I pacifinti


Indipendentemente dalla grave crisi economica che l’Italia più di altri subirà, anch’io come molti altri, penso che inviare armi all’Ucraina in questo momento, (e sottolineo, in questo momento) con un Putin che minaccia l’uso del nucleare, sia una folle provocazione. Corrisponde esattamente a gettare benzina sul fuoco, e a pagare sarà ancora la gente comune, quella che deve sempre subire le egoistiche strategie di certa politica

Martedì 25 gennaio 2022 20:13:47

Chi è contro Draghi Presidente ?


Solo poche settimane fa, TUTTI (eccetto FdI) hanno riconosciuto, anche all’estero, grandi prestigio e capacità alla accoppiata Draghi- Mattarella. Il secondo ha fatto sapere che sta facendo trasloco, il primo ha fatto sapere che è disponibile per salire al Quirinale. Bene, e i partiti? Non è noto quale sarà la loro scelta definitiva, di certo solo quelli del M5S non vogliono sicuramente Draghi Presidente perché: 1) non vogliono traballi il Governo, 2) non vogliono le elezioni, per non perdere il seggio. E’ dunque il destino del Governo il vero motivo che paralizza la situazione, e dunque c’è chi vuole che Draghi resti a Chigi per qualche mese, piuttosto che sette anni come Presidente, solo per liberarsene e non certo per il bene della nazione. C’è una soluzione a questo impasse: un nuovo Presidente del Consiglio, condiviso dunque senza necessità di elezioni, e rimpasto in quei Ministeri dove è obiettivamente necessario, visti i pressanti problemi italiani e internazionali. Tutto ciò è possibile se si mettono da parte egoismi e interessi di bandiera presenti in prevalenza a sinistra.

Venerdì 21 gennaio 2022 20:45:32

Siria


Ieri ho sentito la notizia al tg rai, che padre e figlio siriani sono arrivari in italia per delle cure riabilitative in quanto il padre a perso una gamba durante un bombardamento da parte dell, esercito siriano, mentre il figlio è nato minorato fisico, perché la madre durante la gravidanza a respirato i gas nervini, sempre tirati dai governativi. Io chiedo sia a i politici che ai giornalisti (che presumo siano persone intelegenti) se sanno che per fare la guerra servono due schieramenti contrapposti. Lo schieramento governativo è composto (come dete voi) da criminali, in quanto seminano distruzione e morte. ora vi chido lo schieramento opposto anziche tirare bombe tira forse caramelle?

Giovedì 20 gennaio 2022 15:59:55

Economia


Mi rivolgo a tuuti, ma in particolare modo ai politici. Il sistema economico che abbiamo scelto è sbagliato, e vi spigo perhè. Noi (parlo dell, italia) abbiamo fatto sacrifici enormi per uscire da questa crisi causata dal virus, una volta che ci stavamo riprendendo, i grandi gruppi che gestiscono l, economia mondiale anno deciso di aumentare i prezzi dell, energia, e qusto si porta dietro a cascata tutta una serie di altri aumenti, pertanto tutti i sacrifici che abbiamo fatto non sono serviti a niente, anzi sono serviti e molto, ma per ingrassare chi era già grasso, impoverendo ulteriormente le classi meno abbienti. Pertanto i politici bovrebbero capire che tutto ciò che essenziale deve essere gestito dallo stato, mentre le cose non essenziali, le può gestire anche il privato. Si dice che il governo italiano ha messo in campo delle risorse per contenere il rincaro della bollette, ma lo stato sono i cittadini, queti soldi vengono presi o dalle nostre tasse o peggio ancora a debito, che sempre noi cittadini dovremo ripagare maggiorati degli interessi. I politici sfruttano l, ignoranza del popolo, si riempiono la bocca di belle parole per poi fare i propri interessi.

Giovedì 20 gennaio 2022 15:31:19

Caro energia


Ormai è opinione diffusa che l, aumento delle materie prime ed in particolare modo l, energia sia dovuto alla cattiveria dei russi, e in prima persona di Putin.

A questo punto è bene fare delle riflessioni.

Prima riflessione: noi occidentali per gestire la nostra economia abbiamo scelto la legge di mercato, che significa che se aumenta la domanda cresce il prezzo. Poiche in europa occidantale, siamo in fase di ripresa, dopo il viris, quindi abbiamo più bisogno di energia, e per la legge di mercato è giusto che il prezzo aumenti, oppure questa legge è valida solo per noi, e la russia non ce la dava applicare.

Seconda riflessione: ache il petrolio è una forma di enrgia, ed è rincarato molto, lo vediamo alle pompe di benzina, ma poiche il commercio del petrolio è gestito quasi esclusivamente dagli Inglesi e Americani (stati uniti), è giusto che il prezzo sia cresciuto.

Terza considerazione: Noi ai russi gli abbiamo applicato le sanzioni per danneggiare la loro economia, e ridevamo eccome, adesso che i russi si sono svegliati, ci anno aumentato il prezzo del metano, piangiamo. C, è un proverbio che dici ride bene chi ride l, ultimo.

quarta considerazione: io non so quanto è aumentato il prezzo dem metano, ma anche se fosse triplicato, questo non vuole dire che il costo della bolletta debba triplicare. Il costo che noi paghiamo per il metano (e ache per le altre forme di energia) è fatto di tante voci, costo della materia prima, trasporto guadagno di chi lo commerci, varie tasse. quindi il solo aumento della materia prima non giustifica l, aumento che noi troviamo in bolletta.

Sabato 15 gennaio 2022 13:45:09

Presidente della Repubblica: Gianni Letta


Buongiorno, sono Stefania ho 67 anni.
Vorrei dare un contributo per poter scegliere il presidente della Repubblica.
Io sceglierei Letta non Enrico ma Gianni Letta.
Io sono di sinistra, ma mi è sempre piaciuto Gianni Letta, ha sempre parole misurate mai fuori dal coro.
Vi è venuto in mente almeno per un momento di fare il suo nome?
Grazie per l'attenzione

Lunedì 13 dicembre 2021 19:28:26

La storia più recente racconta di una Francia e di una Germania che hanno prioritariamente curato i propri interessi come e più di quei partner europei che la sinistra italiana definisce sovranisti. Al proposito della prima vengono ad esempio in mente la politica in Africa, la questione Libica, un eventuale ruolo nella caduta del DC9 Itavia, i respingimenti di Ventimiglia, l’insediamento in assets importanti sul nostro territorio, etc. Bene ha fatto l’on. le Meloni a ricordarci che non si deve svendere null’altro ai cugini d’oltralpe (e più che mai la rete telefonica italiana). Credo dunque che invocare una opportuna dose di patriottismo sia cosa giusta e necessaria. Concordo infine che sia concesso all’attuale P. d. R. di “andare in pensione” auspicando che il successore non sia tra quelli già chiacchierati, quindi super-partes.

Martedì 7 dicembre 2021 12:21:20

Presidenza della repubblica - settennato bis?


Ti spiego, dal mio piccolo punto di vista, perché non è possibile un settennato bis.
La costituzione prevede sette anni e non il rinnovo proprio per "sfasare" i tempi delle elezioni politiche con quelli del Capo dello stato ed evitare che vengano meno le "garanzie" di quella carica divenendo ostaggio di questo o quel partito... Se così non fosse, si potrebbe giocare sul reincarico e sulle dimissioni a tempo del PdR per "driblare" il settennato e per rimettere in gioco la correlazione delle elezioni politiche con quella del PdR. La rielezione di Napolitano è stato un errore, un precedente che mi auguro non sia mai più ripetuto, altrimenti il PdR sarebbe nelle mani dei partiti di maggioranza di quel momento che ne stabilirebbero i tempi per dimettersi e mantenere così le mani su quella carica a discapito delle minoranze, già ignorate dalla quarta votazione in poi...

Martedì 30 novembre 2021 18:30:06

L' Europa cara alla sinistra europea


Forse la commissaria UE signora Dalli, con la sua assurda trovata di inibire il “buon Natale” voleva giustificare la sua presenza a Brussels, considerato però che è maltese, sarebbe interessante sentirla commentare il fatto che Malta ignora sistematicamente le richieste di approdo di migranti in arrivo dall’Africa. E poi magari invitarla a collaborare ad una urgente e necessaria regolamentazione del fenomeno! Ma questa è la stessa Europa che anche la sinistra italiana difende “senza se e senza ma”, capace solo di aggirare i problemi attaccando il solito Orban e amici.

Domenica 21 novembre 2021 20:54:30

Cittadini dell, est, cattivi, cittadini dell, ovest buoni


Noi italiani, su indacazioni degli stati uniti d, america, siamo indignati per la sorte della tennista cinese. Ma perchè non si pensa almeno una volta a ciò che avviene nel nostro paese. (un esempio) la strage di ustica, ancora dopo tanti anni non è stata risolta. Su tante stragi esiste il segreto di stato, ma lei lo ritiene un fatto di liberta. Si accusa la russia di schierare le proprie truppe al confine dell, Ucraina. Ma noi ci siamo dimenticati, che i russi sono sul proprio territorio. I nvece non ci preoccupiamo delle forze armate americane dava nti alle coste sia russe che cinesi.

Mercoledì 27 ottobre 2021 17:01:44

Opzione Donna


Egregio Segretario,
in via preliminare voglio congratularmi con gli artefici del progetto agoràdemocratiche, il cui nome riporta a qualcosa di realmente democratico; è bello avere la possibilità di esprimere i propri pensieri e forse, me lo auguro, di essere ascoltati, cosa ormai rara.
Domenica scorza, al programma di Fazio, ho ascoltato la Sua intervista, con la quale ha toccato lo spinoso argomento delle pensioni, oggi oggetto di discussione, citando anche la famigerata “Opzione Donna”, ed è proprio su questo che vorrei pronunciarmi.
Come correttamente affermato, la donna è stata sempre penalizzata, ma io mi sento di aggiungere, non solo nell’ambito lavorativo; la donna è penalizzata dalla società intera, sin da quando diventa madre, e poi nonna, e poi badante.
Oggi una donna, se decide di uscire dal mondo lavorativo, nel 90% dei casi lo fa per aiutare i figli nella gestione dei loro figli o, cosa ancor più probabile, ad occuparsi dei propri genitori, ormai anziani; questo perché la società non offre quei servizi essenziali a far fronte a tali realtà.
Sarebbe ipocrita dire che tali incombenze siano equamente distribuite tra uomo e donna, non è così e lo sappiamo bene tutti; e allora cosa si fa? Concediamo alle donne di andare in pensione prima, è giusto! Peccato però che ci sia una penalizzazione del 30%! ! E quindi? Cosa cambia, quante sono le donne che possono permettersi di aderire a tale “opportunità”? Dopo trentotto, quarant’anni di lavoro, ritrovarsi con una pensione che supera di poco il noto reddito di cittadinanza, e che non consente certo di vivere serenamente e dignitosamente.
Concludendo, vorrei che chi dovrà decidere per noi, pensi realmente alle donne, e non si riempia la bocca solo di belle parole; vorrei che qualcosa cambiasse realmente, tangibilmente.
La ringrazio per l'attenzione che vorrà prestare a tale argomento.

Mercoledì 20 ottobre 2021 18:48:23

Il dissenso e la democrazia


Condivido quanto scritto da Liliana e ironicamente da Giorgio. Purtroppo ultimamente il dissenso rispetto all’ideologia politica più propagandata, e preciso che parlo solo di quello espresso civilmente, non è molto gradito anche da chi, molto più di altri, dovrebbe essere super partes. A chi non si allinea non resta che adeguarsi, o espatriare, possibilmente non nella straordinariamente democratica Cina.

Martedì 19 ottobre 2021 23:09:51

Ognuno ha il governo che merita


Analizzando quello che è successo con le elezioni Amministrative posso concludere che la maggior parte degli italiani è favorevole allo IUS Soli, all'immigrazione selvaggia, a foraggiare stranieri che ben presto verranno a dettare ed imporre le loro leggi, usanze e tradizioni come già hanno iniziato a fare con l'eliminazione dei Crocifissi nelle scuole, proibendo di celebrare le Festività importanti della nostra tradizione Cristiana (no canti natalizi, no presepi...). Immigrati che vengono a spacciare, rubare, accoltellare... Italiani favorevoli a restrizioni incomprensibili e non giustificabili dal momento che si permettono invasioni di persone non vaccinate e non intenzionate a farlo ma che possono circolare liberamente. Italiani che sono favorevoli alla violenza inaudita perpetrata nei confronti di pacifici lavoratori e famiglie ma che vengono usati guanti di velluto nei confronti di chi ha manifestato intenzioni di voler creare caos e violenza. Italiani favorevoli alla legge Zan che in maniera tendenziosa vorrebbe inserirsi nelle scuole dei più piccoli folleggiando un'educazione sessuale, che di diritto spetterebbe ai genitori, finalizzata esclusivamente alla manipolazione di identità non ancora ben definite nei bambini per creare confusione e magari convincere a passare dall'altra sponda sulla quale risiedono i protetti che possono invadere le strade, durante i loro raduni, a volte in vestiti vicinissimi a quelli adamidici ma per loro non si attuano contravvenzioni per abbigliamento o atti osceni in luogo pubblico che invece vengono inflitte a chi si trova dalla sponda opposta. La conclusione non può che essere una: ogni popolo ha il governo che merita. Purtroppo a sopportarlo è costretto anche chi non lo merita e cioè gli intellettualmente onesti e chi ancora crede nei valori di patria e di rispetto nei confronti di milioni di morti che hanno combattuto per dare ai propri figli la libertà in un paese dove la democrazia doveva essere un bene da difendere e che invece è stato ripudiato nel momento stesso in cui chi doveva attivarsi per difenderlo si è inginocchiato al volere dell'Europa alla quale sono state date le chiavi di casa nostra e ora dettano legge.

Martedì 19 ottobre 2021 16:50:38

L'importante è che non vinca la destra!


Caro sig Giovanni il suo puntuale messaggio chiude con la frase che ho utilizzato come titolo: parole sacrosante. In effetti alla "brava" sinistra si chiede "e adesso che avete vinto cosa ne farete dei voti dei vostri elettori" ? Temo che i romani arriveranno a rimpiangere la Raggi e i suoi errori perchè non basterà la faccia da "cuor contento" di Gualtieri per risolvere tutti i problemi della capitale.
Come avevo già sottolineato in un mio precedente messaggio, Letta aveva iniziato il suo incarico di segretario presentando un forte e pregnante programma politico:
BATTERE SALVINI. E poi a seguire le quotidiane irrinunciabili priorità cone jus soli, ddl Zan, voto ai minorenni. Tutti argomenti di estremo interesse per un popolo stremato fisicamente ed economicamente. Infine per assicurarsi un "discreto" stipendio si fa eleggere a Siena e per garantire buone poltrone ai suoi amici fa partire una pressante e volgare campagna denigratoria degli avversari del centro destra. Questa è la massima espressione politica degli "eredi" di Berlinguer. Incredibile.
Ma credo che non finisca quì: all'inizio del prossimo anno si voterà per il Presidente della Repubblica e Letta sta lavorando per far eleggere un suo candidato, capace di far slittare ancora le previste elezioni politiche. Ormai non c'è da stupirsi più di nulla.

Lunedì 18 ottobre 2021 19:02:57

Una vittoria alquanto relativa


Premesso che chi non vota ha sempre torto, il PD dovrebbe tener conto che ha votato meno della metà degli aventi diritto, quindi ogni risultato va moltiplicato per 0, 5, nel caso migliore. Del resto quando si abitua la gente che il recarsi alle urne non è poi così “necessario”, queste sono le conseguenze. Proprio in un contesto del genere, la sinistra ha gioco ancor più facile nel mobilitare le proprie “truppe cammellate”. Andrebbe poi riconosciuto che certamente qualche effetto l’ha prodotto il mare di fango riversato sugli avversari, gridando per un mese di fila, al pericolo fascismo, con l’aiuto di qualche giornale e una tv amica che ha ripetutamente esaltato l’opera di una “pseudo-inchiesta a telecamera nascosta”, per poi concludere la propaganda con i cori di “bella ciao” in pieno silenzio-elettorale, agevolati da quattro imbecilli che sarebbero dovuti essere agli arresti domiciliari. Sulla capitale, in particolare, poco o niente s’è detto su come risolvere i gravi problemi esistenti, prioritario era infatti evitare con ogni mezzo che vincesse la destra.

Domenica 17 ottobre 2021 19:56:22

Tagli e disastri di Letta


SIig. Letta. Lei monti e Renzi siete stati in passato gli ultimi 3 governi tecnici che su ordine delleuropa, avete fatto miliardi di tagli alla Sanità, mettendola in ginocchio.
Oggi lei demonizzare la destra, quando migliaia di morti Covid in Italia sono stati per colpe scellerate sue. Oggi non sa cosa fare e demonizzare la destra per comportamenti antidemocratico.
La gente è nata libera e non ha bisogno di Greenpass per vivere. Io sono vaccinato e queste forzature che lei è il suo partito state imponendo in modo nazista sulla gente, presto ne darete conto.
ROSARIO.

Venerdì 15 ottobre 2021 21:40:15

Ravvedetevi


DEDICATA AGLI OPRESSORI DEI POPOLI

Monolocale
Un monolocale con dentro solo l’essenziale,
un rosario, un cuscino e qualche santino,
sarà per tutti l’ultima dimora ma…
l’uomo avaro questo ancor l’ignora
e lascia che a morir sia tanta gente
che per nutrire i figli a volte non ha niente
eppure sulla sua lapide non è riportato
che da grande egoista si è sempre comportato.
Curiosando il posto che a tutti è destinato
non ho trovato traccia di assassino, di ladro o disgraziato.
Non c’è un solo delinquente,
un posto ameno, con solo brava gente.
Leggendo delle lapidi le iscrizioni
mi son convinta che sono tutti buoni
e mi son chiesta:
- Ma il delinquente avrà forse un posto per lui ideale
oppure è immortale? -
Quest’ultima, mi è sembrata la risposta più naturale
visto che dalla cattiveria umana non ci si riesce a liberare.
SE L' AVETE ANCORA UN MINIMO DI COSCIENZA RAVVEDETEVI, RICORDATE CHE NON PORTERETE NULLA CON VOI DI QUELLO CHE AVETE E CONTINUATE AD ACCUMULARE A SCAPITO DEL POPOLO

Giovedì 14 ottobre 2021 11:13:35

Non dica in televisione che chi reclama per il green pass è una minoranza, sono menzogne fatelo voi al governo il vaccino che ancora sicuramente non l' avete fatto. Vergogna un politico PD al telegiornale dell 22 settembre, ha detto che per i parlamentari che faranno tamponi, si potranno pagare con i fondi del governo. Vergognatevi quelli sono inostri soldi dei cittadini... vergognatevi sempre e basta confondere PD con PCI MARZIA

Lunedì 4 ottobre 2021 15:17:38

È vero che in Italia servono le riforme, ma bisogna distinguere quali riforme. Una riforma che mi sembra necessaria è quella elettorale. Perchè non votiamo in un solo giorno come avviene nella maggior parte dei paesi, cisarebbe un gran risparmio di danaro. Visto che le urne usano gli edificili scolastici, perche non si vota quando le scuole sono chiuse. In fase di ballottaggio due o più partiti si devono alleare per raggiungere la maggioranza, questo si potrebbe fare prima e votare in un solo giorno.
Nelle elezioni supplettive della camera, come adesso a Siena dove lei è candidato, mi sembra uno spreco di danaro (soldi dei cittadini italiani). Se per una ragione qualsisi un parlamentare lascia libero il posto dovrebbe subentrare il primo non eletto di quel partito. Perche non si adotta per tutti i comuni le regole che si adottano nei piccoli comuni.
Un altro argomento che mi sta a cuore è il caro energia, alcune voci attribuiscano il caro energia al fatto che la russia a aumentato il prezzo del gas metano. Questo è grave perche si ripercuote negativamente sulla nostra economia. Però non ci si ricorda quando noi abbiamo applicato le sanzioni a quel paese danneggiando la propria economia. Senza considerare poi che quelle sanzioni si sonoritorte contro la nostra ecomia, in quanto molte azziende anno perso molto fatturato. Daltra parte noi dovevamo obbedire ai voleri di coloro che si atteggiano a essere i padroni del mondo.

Martedì 31 agosto 2021 20:25:42

Razzismo o irresponsabilità


Non sono assolutamente interessato ad attribuire "colpe" ai ministri che dovrebbero fermare una situazione ormai francamente inaccettabile, né sono interessato a prendere le difese dei parlamentari che la denunciano ogni giorno. Credo che purtroppo non vi si possa porre un freno per non far saltare il fragile equilibrio tra le forze di questo Governo. Risultato ? Soli in Europa, con presunzione e ipocrisia, stiamo riempiendo l'Italia di africani cui non sarà assolutamente possibile dare un lavoro e una casa. Totalmente smarrito il buon senso !

Venerdì 27 agosto 2021 09:40:41

Rottamazione-TER


Buon giorno,
sono quì a scriverle perchè spero che con al sua serietà possa fare da tramite al governo per quanto riguarda il pagamento delle rate del 2020 e 2021 della rottamazione TER. infatti no riesco a capire, io come tante altre persone nella mi stessa condizione, come si possa far pagare le rate di un anno in 4 mesi successivi, e addirittura in novembre tutte le rate del 2021. Io per quanto mi rigurda non riuscirò a pagare tutto intermine di 5 mesi. Ho aderito alla rottamazione pagando 550€ a rata ogni tre mesi per 4 anni. Ora mi ritrovo che in 5 mesi devrei sborsare 4. 400. cosa impensabile per un lavoratore dipendete. la cosa più assurda è che se si oltrepassa di soli 5 giorni di osservanza mi viene anche tolta la possibilità di beneficiare della rottamazione. Mi creda è asurdo come si possa pensare a una cosa del genere... la prego di intervenire al più presto... affinchè non si continui a parlare di persone che si lasciano morire per no poter fer fronte a tale situazione. grazie del suo interessamento. Fabio Tron

Giovedì 26 agosto 2021 15:10:49

Riforme


Sono daccordo che l, Italia abbia bisogno di riforme, ma quali riforme. Ho sentito dire, e spero che non sia vero che il commissario tacnico della nazionale di calcio italiana prende 5. 000. 000 di euro di stipendio l, anno. Un lavoratore che porta a casa 20. 000 euro l, anno netti, per lo stato italiano è un previlegiato. Ma lei si è mai chioesto quanti anni gli ci vogliono per guadagnare 5. 000. 000 di euro, ci vogliono esattamente 250 anni, e lei ritiene che qui non serva una riforma. Proprio oggi ho sentito dire che si sono rimesse in moto le cartelle esattoriali che erano state sospese a seguito della pandemia, e gia si grida allo scandalo. Lo scandalo sta nel fatto che quelle cartelle dovevano essere pagate 10 o addirittura 20 anni fa, quindi non ci entra nulla con la pandemia. I lavoratori dipendenti, prima pagano le tasse e dopo prendono lo stipendio, perchè tutti gli altri le pagano quando vogliono e soprattutto quando vogliono. Adesso sono di moda i bonus, ma i bonus sono soldi che lo stato elargisce agli imprenditori facendo debito, e questo debito chi lo paghera, sempre i poveri cretini. Io ritengo che sarebbe più opportuno dare più soldi ai cittadini che spendendoli rimetterebbero in moto l, economia. Naturalmente cè bisogno di una riforma di accompagnamento al fine di evitare che i prezzi aumentino vanifacando il tutto. Si dice che in Italia c, è troppa burocrazia, ma mi vuole dire che cosè questa burocrazia, e soprattutto chi la ha inventata e chi alimenta. Rifacendomi a quanto detto prima i bonus no fanno altro che alimentare la burocrazia.

Venerdì 2 luglio 2021 19:24:19

Non riesci più a capire gli italiani... ma come si fa ad entusiasmarsi per un altro piddino rientrato in Italia ad ingrossare le file di chi in una decina di anni è riuscito a ridurre l'Italia da giardino d'Europa a discarica, da quarta potenza mondiale a terzo mondo. Levatevi le fette di prosciutto dagli occhi e stappatevi le orecchie così finalmente riuscirete a sentire le grida di dolore dei vostri connazionali. Italiani razzisti? Si, vero ma verso il suo popolo!!!

Venerdì 2 luglio 2021 17:47:05

Caro Dr. Letta, ho accolto con entusiasmo il Suo rientro, sperando in un nuovo impulso al PD. Ma che delusione: una persona come Lei che mette nelle priorità il decreto Zan, malscritto e male interpretativo... Pensa che sia questo che si aspetta la nostra base, soprattutto nella ripartenza dopo tale
periodaccio?
?

Sabato 26 giugno 2021 20:10:12

Leggo sui media che i sigg. Ministri Lamorgese e Orlando, parlano di imminente "rischio sociale". Credo che l'allarme sia stato opportunamente lanciato, ma solo in occasione del previsto termine sul blocco dei licenziamenti. Ebbene, alla luce di quanto spesso succede (vedi la sparatoria a Termini, ma anche in molti altri casi purtroppo non pubblicati), credo che avere in Italia un esagerato numero di migranti delusi, frustrati, sfruttati, contribuirà certamente ad aggravare la situazione.

Mercoledì 16 giugno 2021 15:07:11

PER IL SIG. GIOVANNI,
mi scusi ma se mi sono sentita in dovere di chiarire la mia posizione nei confronti della sinistra è per il semplice fatto che dal suo commento non si evince un minimo cenno di condivisione con il mio anzi tutt'altro di conseguenza chi non lo avesse letto avrebbe interpretato dalle sue parole l'esatto contrario di ciò che ho scritto, detto ciò mi fa piacere che c'è un italiano in più che non si lascia anestetizzare il cervello dalle parole della sinistra sulla cui attività per distruggere l'Italia bisogna riconoscere che ha fatto un lavoro eccellente, sebbene aiutati da centinaia di esperti pagati a peso d'oro con i nostri soldi. Poiché la lista nefasta delle scelta fatte dalla sinistra è impensabile da sintetizzare basta pensare al terrorismo che si continua a fare con il covid e la dilagante povertà da una parte mentre dall'altra si permetta questa invasione selvaggia con conseguenze disastrose a livello economico e pandemico considerato l'alto numero di immigrati positivi al covid e forse ad altre malattie che siamo riusciti a debellare ma che cominciano di nuovo a far capilino. Detto ciò mi rivolgero` alla destra alle quali imputò una grande superficialità e mancanza di intraprendenza e cioè quella di non fare raccolte di firme per andate ad elezioni e per uscire dall'euro che ha distrutto il nostro potere d'acquisto e si guarda bene dall'accollarsi gli extracomunitari salvaguardando l'orgoglio nazionale, che i nostri politici hanno perso, e tutelando in questo modo la popolazione da epidemie sanitarie ed economiche

Martedì 15 giugno 2021 19:54:05

Repetita juvant !


Gentile Liliana, infatti volevo, con altre parole, condividere il Suo pensiero ! Con l'occasione aggiungo che forse il Segretario in questione spera con gli immigrati, di rimpolpare la platea dei suoi potenziali futuri elettori, senza rendersi conto però che la scellerata politica migratoria difesa dalla sinistra, porterà a breve forti scompensi sociali di cui segni importanti la cronaca locale ci informa ma che il dr. Letta evidentemente trascura.

Martedì 15 giugno 2021 00:00:56

PER IL SIG. GIOVANNI
mi scusi ma non ho capito il senso del suo messaggio se non il fatto che ha confermato quello che ho detto io.

Lunedì 14 giugno 2021 22:36:26

Sondaggi e migranti


Gent. le sig. ra Liliana, sulla questione migranti irregolari ritengo che prima di consentire ulteriori sbarchi sulle italiche coste, andrebbe valutata seriamente la possibilità di offrire a quelli già sbarcati un'accoglienza vera e non finalizzata solo a sostenere gli interessi di chi ne trae vantaggio economico. Il dr. Letta che è il principale sponsor dell'"accogliamoli tutti" dovrebbe quanto meno informare le ONG che oltre alle coste italiane esistono quelle francesi, greche, spagnole etc. ma forse non ne è al corrente... Sul sondaggio IPSOS che vede il PD primo partito.. contento per Letta, si voti dunque ! e prima del semestre bianco ! (p. s. è a tutti nota la simpatia, legittima per carità, di IPSOS verso il PD)

Domenica 13 giugno 2021 15:33:10

Scusate i refusi nel messaggio precedente, detto ciò desideravo far sapere al sig. Letta che gli italiani sono mooolto stanchi di subire governi piovuti dall'alto con il classico gioco che si faceva da bambini (staffetta) il passaggio del campanello e vorrebbero tornare in possesso della sovranità popolare, come da Costituzione se ancora ne abbiamo una, sottratta in questi anni, al fine di poter esercitare democraticamente il diritto di decidere quale Governo dovrà gestire il nostro paese. Considerati poi alcuni sondaggi che vi indicano come primo partito cosa aspettate, decidetevi a indire le elezioni, "non abbiate paura" diceva Giovanni Paolo II almeno se vincerete e dico se... potrete legittimamente occupare quelle poltrone che per quel che ne so nessuno vi ha assegnato. Da signora anziana mi permetta di darle un consiglio, se ne torni in Francia, le posso assicurare che nessuno sentirà la sua mancanza e lei, così solidale con gli extracomunitari potrà convertire Macron a tenerseli. Ah! Dimenticavo, solo la sinistra italiana evita accuratamente di ostacolare gli arrivi dei barconi, chissà perché... mi piacerebbe saperlo. A proposito cosa ha offerto la UE per convincervi a trasformare quello che una volta era il giardino d'Europa in un campo "profughi"... che profughi anche lei sa bene che non sono ma è il risultato di commercio umano che tanto ricorda gli schiavi d'America a proposito della quale le faccio presente che sta dicendo agli immigrati in maniera MOLTO chiara che saranno respinti, come succede da sempre in Spagna., in Germania, in Francia..
Spero riparta presto e le auguro buon viaggio

Domenica 13 giugno 2021 14:31:41

Mi scusi sig. Letta ma con la sua dichiarazione, se fosse vera "Noi siamo a casa nostra Salvini no" conferma il vostro razzismo verso gli italiani considerato che aprite porti e portoni agli extracomunitari spendendo cifre da far paura ma lasciate morire il popolo italiano tra mille restritezze e non solo economiche. Salvini le ricordo è un nostro connazionale ma non merita neanche la considerazione che riservate agli invasori perché quello che sta succedendo è un'invasione. La invito a munirsi di una cartina geografica così comprenderà che le dimensioni dell'Italia non sono tali per accogliere tutti neanche se riuscirete a realizzare il vostro sogno di cacciare tutti gli italiani fuori dai confini consapevoli che per voi non c'è speranza di vincere le elezioni quando e se deciderete di ridarcì la parola in nome di quella Democrazia che andate sbandierando ma che non sapete neanche dove sta di casa.
Purtroppo la paura della destra è tale che cercate in tutti i modi di convincere gli elettori che la destra sia il male assoluto ma fortunatamente anche gli elettori di sinistra si stanno rendendo conto di chi siete veramente. L'ingresso degli extracomunitari vi è servito e vi serve per ridurre i costi del lavoro e schiavizzare il popolo. Sinistra... nomen omen cioè... il destino è nel nome e sinistra non lascia grandi interpretazioni
" Una sinistra figura si aggirava di notte... ",
" Nel sinistro sono rimasti feriti... ",
" Gesù, saluto al cielo sedette alla destra del Padre", "Il Signore metterà le pecore (esseri miti per eccellenza) a destra e i capri a sinistra.
Gente traente le conclusioni

Lunedì 24 maggio 2021 21:24:20

Per noi occidentali, Gheddafi èra un criminale, perche si dice che non rispettava i diritti civili, e trafficava sui migranti, tanto è vero che gli abbiamo fatto la guerra e sembra che sia stato ucciso. Ma poiche i governanti attuali della Libia fanno esattamente quello che secondo noi faceva Gheddafi (gli attuali governanti ce li abbiamo messi noi) perche non li puniamo, invece ci preoccupiamo di mettere le sanzioni alla Russia, alla Cina, alla Bielorussia alla Corea del nord. Si dice che in questi paesi non c, è libertà, ma allora mi domando la liberta dove abita, forse in polonia dove alle donne è vietatoabortire. in Spagna dove un cittadino a osato criticare il Re ed è stato arrestato, abita in Arabia saudita dove una donna sorpresa a giudare un auto è stata3 anni in carcere, negli stati uniti d, america dove hanno assaltato il parlamento, oppure in Egitto altro paese a noi caro tantè che l, attuale presidente ce lo abbiamo messo noi, in quel paese è stato torturato e ucciso un nostro cittadino. Cè di che vergognarsi di essere italiani prima e occidentali poi

Venerdì 14 maggio 2021 19:26:14

Ho sentito al telegiornale che dal primo giugno i ristoranti apriranno solo a pranzo al chiuso!!!. .. ma siete fuori!!! ???. .. ma cosa aspettate a farli aprire... gli altri paesi stanno aprendo tutto e voi? ?. .. cosa aspettate.. ? ? che diano tutti il giro? ?.. e i centri commerciali!!! ma poi, visto che state sventolando la magnifica campagna vaccinale... se gli anziani e le persone fragili sono vaccinate, perche' vi accanite a non aprire? ?..
ma servono questi vaccini ??? o siamo comandati da degli inetti che non sanno assumersi rischi e responsabilita'???

Mercoledì 12 maggio 2021 15:42:01

La colpa è di chi lo vota e fa parlare, il problem Italia si chiama PD

Domenica 2 maggio 2021 20:09:31

Disoccupazione e immigrazione


Gent. le Segretario, ho sentito il ministro Orlando parlare dell'incombente certa crisi occupazionale, con collegata altrettanto certa e conseguente rabbia sociale. Verissimo, ed allora mi domando quale senso ha tollerare che in due giorni possano approdare liberamente sulle coste italiane più di 500 immigrati clandestini destinati a rimpolpare il numero di disoccupati, senza dignitosa sistemazione, candidati ad essere arruolati tra i già troppi pronti a sfogare rabbia e frustrazione. Il problema è grave, prioritario e va risolto urgentemente, ammesso che non si voglia ridurre l'Italia come il Bronx !

Mercoledì 28 aprile 2021 20:40:14

Riforme


Egregio segretario, vedo che anche lei sta sbagliando come hanno sbagliato tutti i dirigenti della sinistra prima e del centrosinistra poi. E, vero che in Italia servono le riforme, pero bisogna vedere di quali riforme. Lei chiede più concorrenza, chiede la semplificazione, benissimo, Però le ricordo che queste sono riforme che avvantaggiano la destra, non il paese Italia. Adesso la spiego il perche, la concorrenza uccide le azziende sane e premia la criminalita, ne abbiamo un esempio attualmente in toscana con gli scarti delle concerie. per quanto riguarda la semplificazione, ben venga, ma si immagini che anche con tutte le regole che ci sono attualmente si riesce a imbrogliare e soprattutto a farla franca. Prima di fare le riforme lo stato deve fare delle regole chiare alle quali tutti si debbono attenere e chi non le rispetta va punito severemente e con celerita, non dopo decine di anni come è sempre successo da noi. Senza considerare poi le sanatorie i condoni le prescrizioni lo stralcio delle cartelle esattoriali. ò. Per quanto riguarda la giustizia, anche qui serve una riforma, ma se la giustizia non funziona non è solo colpa dei giudici ma anche degli avvocati i quali hanno tutto l, interesse a tirare più possibile in lungo per mantenersi una fonte di reddito. un, alre cosa non torna, ci sono avvocati eletti in parlamento, e invece di fare i parlamentari, che noi cittadini paghiamo con ben ventimila euro al mese se ne vanno nelle aule dei tribunali a fare la libera professione

Lunedì 19 aprile 2021 16:05:42

Chi scrive è un settantanovenne, oggi ò avuto una grande delusione. Hòcontattato il mio medico curante per sapere quando potevo vaccinarmi (contro il covid) naturalmente. Mi a detto che lei a gia vaccinato i sui assistiti ultra ottantenni gia da 2 settimane, pertanto potrebbe iniziare la vaccinazione delle fasce piu giovani, però a ricevuto l, odine di stare ferma fini al 25 aprile. Allora dico si è fatto cadere il governo Conte perche non hà saputo gestire la pandemia, si è detto che serviva un cammbio di passo, si dice che bisogna creare semore piu centri vaccinali per accellerare la vaccinazione, mentre poi chi è in grado di farle si tiene fermo. Questo è il cambio di passo che è capace di fare il governissimo di tutti. Il centro destra chiede le dimissioni del ministro della salute per incapacità, ma non anno capito che nel governo ci sono anche loro.

Sabato 17 aprile 2021 14:05:54

Buongiorno, sono veramente disgustata di alcune sue parole relativamente all'approccio rigorista nei confronti di questa crisi COVID. Le vorrei solo ricordare che dietro a tutte le vs azioni di chiusura del paese ci sono delle persone che VIVONO E MANGIANO grazie alle loro attivita' ad esempio di ristoratori, proprietari di palestre o legate all'attivita' del mondo dello spettacolo o anche altro...
LA VOSTRA OTTUSAGGINE A PENSARE SOLO A CHIUDERE STA UCCIDENDO IL TESSUTO SOCIALE DI QUESTO PAESE.
Il non cercare altre strade se non quelle di chiudere le attivita', dimostra una atteggiamento miope ! !. .. Sicuramente il suo stipendio le permette di avere un tenore di vita molto alto, mentre molte persone, grazie anche a lei ed a molti altri di questa pseudo sinistra, stanno morendo di fame.
Queste parole gliele scrive una persona che e' sempre stata di sinistra, ma in questa fase voterebbe per Meloni.
GRAZIE

Giovedì 15 aprile 2021 20:11:38

Ideologie e immigrazioni


Gent. dr Letta, vedo pubblicata sui media la Sua foto con il fondatore di Open Arms, al proposito e con il dovuto giusto rispetto mi permetto, quale ex elettore PD, di esprimerle la mia personale indignazione. Mi domando se il rappresentare le proprie idee politiche può trasformarsi nel negare che un’ immigrazione incontrollata oltre che illegale, oltre ad infrangere il buon senso, crea una infinità di problemi. Chissà se al su citato “benefattore” è stato chiesto perché le persone imbarcate dalle Sue navi vengono sempre e solo fatte sbarcare in Italia, la scusa che è l’approdo più vicino ormai non convince nemmeno i più stupidi. Mi permetto di ricordare alcune questioni: 1) le persone che si recano in Libia, lo fanno deliberatamente ben sapendo cosa là troveranno. 2) In Libia verranno presi in carico dai trafficanti di esseri umani che, in compenso di qualche migliaia di euro, appena sapranno di una nave ONG presente al largo, li metteranno su un barcone diretto verso la stessa. 3) A questo punto interviene “Alarm Phone” altra organizzazione di benefattori (che si dichiarano tranquillamente dei “No borders”, alla faccia del diritto delle nazioni a difendere i propri confini e che dispongono di una flotta di piccoli aerei, come loro dicono, acquistati e mantenuti con le beneficenze). Viene diffuso l’avvistamento del barcone a rischio naufragio ed ecco la Ong pronta ad intervenire. 4) Meta delle nave ? sempre solo verso le italiche coste (dopo lo scontato e atteso no di Malta). 5) Immancabile il dovuto sbarco, (chi mai vorrebbe veder morte annegate delle persone ?), accoglienza, ed elogi a valanga da chi guadagna su questi disperati e ovviamente da tutto il mondo di sinistra. 6) Gli immigrati vengono ospitati in strutture strapiene e in condizioni non dignitose. Dimenticati, presto si rendono conto che sono le loro speranze a naufragare e creare frustrazione e rabbia, fuggono e tentano la fuga verso F, A, D, CH, trovando però la strada sbarrata. Eccoli allora vagabondare e spesso delinquere nei quartieri delle città, su treni e strade di tutta la penisola perché è certo che non ci sarà un lavoro ed una casa per moltissimi di loro, situazione destinata ad ulteriormente peggiorare stante la grave crisi che l’Italia dovrà affrontare. Questa è la realtà (al proposito le cronache locali andrebbero lette molto più attentamente!) poi ognuno, ovviamente, può pensarla come crede. Un cordiale saluto. Giovanni

Mercoledì 14 aprile 2021 14:47:56

Egregio segretario, il centrosinistra e la sinistra italiana dove vogliono andare. Sono 50 anni che inseguono la destra nella vana speranza di guadagnare qualche voto, e invece continuano a perderli. Lei sapra che negli anni 70 del secolo passato c, era una DC che aveva circa il 40% dei consensi e un PC attorno al 33%. attualmente che si sono uniti sono circa al 18%, ma nonstante ciò si continua a sbagliare. Se non vi decidete a fare una politica veramente di sinistra, in breve sparirete dalla scena politica.

Martedì 6 aprile 2021 20:59:18

Sulle alleanze


Gent. dr. Letta, ho sentito in TV che Lei è favorevole ad una alleanza con i 5S come unico mezzo per superare il centrodestra, ritengo al contrario che sia meglio guadagnarsi il consenso con proposte politiche che siano condivisibili dalla maggioranza dei cittadini. Cito un esempio per tutti: l'immigrazione incontrollata e clandestina tollerata solo per dare un immagine cara ai numerosi ipocriti di sinistra. Poi, di queste persone non interessa più nulla a nessuno, salvo diventare o oggetto di guadagni per qualcuno, oppure mendicanti o spacciatori o malfattori, e le cronache lo testimoniano ogni giorno. Si continua insomma a ignorare la realtà.

Martedì 6 aprile 2021 20:29:28

Sono daccordo di aiutare chi è in difficolta, ma non sono daccordo di dara agli imprenditori ciò che vogliono, oggi usando anche la violenza. Quando si mette su una attivita privata bisogna accettare i rischi che questa comporta. A me non va bene che quando le cose vanno bene gli imprenditori guadagnano e mettono in saccoccia, quando le cose vanno male deve essere lo stato a pagare. A tutti gli esercenti che a causa del virus non possono lavarare, propongo di dare il reddito di cittadananza, che tanto anno osteggiato.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Repubblica Italiana Gianni Letta Silvio Berlusconi Ciampi Giulio Andreotti Massimo D'alema Economia Amato Lucio Caracciolo Pier Luigi Bersani Romano Prodi Youtube Rosy Bindi Walter Veltroni Mario Monti Dylan Dog Giorgio Napolitano Matteo Renzi Nicola Zingaretti Irene Tinagli Giuseppe Provenzano Politica

Raige

Raige

Rapper italiano
α 20 agosto 1983
Arisa

Arisa

Cantante italiana
α 20 agosto 1982
Alice Kessler

Alice Kessler

Ballerina e cantante tedesca
α 20 agosto 1936
Amy Adams

Amy Adams

Attrice statunitense
α 20 agosto 1974
Andrew Garfield

Andrew Garfield

Attore statunitense
α 20 agosto 1983
Carla Fracci

Carla Fracci

Ballerina italiana, danza classica
α 20 agosto 1936
ω 27 maggio 2021
Eleonora Daniele

Eleonora Daniele

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 20 agosto 1976
Ellen Kessler

Ellen Kessler

Ballerina e cantante tedesca
α 20 agosto 1936
Fabio Gallia

Fabio Gallia

Manager italiano
α 20 agosto 1963
ω 7 maggio 2024
Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi

Attore e regista italiano
α 20 agosto 1923
ω 28 maggio 2016
Howard Phillips Lovecraft

Howard Phillips Lovecraft

Scrittore statunitense
α 20 agosto 1890
ω 15 marzo 1937
Paolo Genovese

Paolo Genovese

Regista italiano
α 20 agosto 1966
Paolo Celata

Paolo Celata

Giornalista e conduttore tv italiano
α 20 agosto 1965
Robert Plant

Robert Plant

Cantante e musicista inglese, Led Zeppelin
α 20 agosto 1948
Rossella Brescia

Rossella Brescia

Ballerina e conduttrice tv italiana
α 20 agosto 1971
Salvatore Quasimodo

Salvatore Quasimodo

Poeta italiano, premio Nobel
α 20 agosto 1901
ω 14 giugno 1968
Slobodan Milosevic

Slobodan Milosevic

Politico serbo
α 20 agosto 1941
ω 11 marzo 2006
Selen

Selen

Ex pornostar e attrice italiana
α 17 dicembre 1966
Adam Sandler

Adam Sandler

Attore statunitense
α 9 settembre 1966
Alberto Tomba

Alberto Tomba

Atleta italiano, sci
α 19 dicembre 1966
Aldo Cazzullo

Aldo Cazzullo

Giornalista e scrittore italiano
α 17 settembre 1966
Alessandra Celentano

Alessandra Celentano

Coreografa, insegnante ed ex ballerina italiana
α 17 novembre 1966
Alex Zanardi

Alex Zanardi

Pilota e atleta italiano
α 23 ottobre 1966
Brando Giorgi

Brando Giorgi

Attore e modello italiano
α 21 maggio 1966
Carlo Bonomi

Carlo Bonomi

Imprenditore italiano
α 2 agosto 1966
Cindy Crawford

Cindy Crawford

Modella statunitense
α 20 febbraio 1966
Cristina Bowerman

Cristina Bowerman

Chef italiana
α 5 aprile 1966
David Cameron

David Cameron

Politico inglese
α 9 ottobre 1966
Ela Weber

Ela Weber

Conduttrice tv tedesca
α 13 marzo 1966
Enrico Brignano

Enrico Brignano

Attore e comico italiano
α 18 maggio 1966
Enrico Michetti

Enrico Michetti

Avvocato e politico italiano
α 19 marzo 1966
Eric Cantona

Eric Cantona

Attore ed ex calciatore francese
α 24 maggio 1966
Fabrizio Curcio

Fabrizio Curcio

Funzionario italiano, capo del Dipartimento della Protezione Civile
α 24 novembre 1966
Francesca Balzani

Francesca Balzani

Politica italiana
α 31 ottobre 1966
Giancarlo Giorgetti

Giancarlo Giorgetti

Politico italiano
α 16 dicembre 1966
Gianfranco Zola

Gianfranco Zola

Allenatore, ex calciatore italiano
α 5 luglio 1966
Giovanni Soldini

Giovanni Soldini

Velista italiano
α 16 maggio 1966
Giulia Bongiorno

Giulia Bongiorno

Avvocato e politica italiana
α 22 marzo 1966
Giuseppe Cruciani

Giuseppe Cruciani

Giornalista, conduttore radiofonico e tv italiano
α 15 settembre 1966
Gordon Ramsay

Gordon Ramsay

Chef scozzese
α 8 novembre 1966
Guillermo Mariotto

Guillermo Mariotto

Stilista e personaggio tv venezuelano naturalizzato italiano
α 13 aprile 1966
Halle Berry

Halle Berry

Attrice statunitense
α 14 agosto 1966
Helena Bonham Carter

Helena Bonham Carter

Attrice inglese
α 26 maggio 1966
Ilaria Capua

Ilaria Capua

Virologa ed ex politica italiana
α 21 aprile 1966
J. J. Abrams

J. J. Abrams

Regista, produttore e attore statunitense
α 27 giugno 1966
Jeff Buckley

Jeff Buckley

Cantautore e chitarrista statunitense
α 17 novembre 1966
ω 29 maggio 1997
John Cusack

John Cusack

Attore statunitense
α 28 giugno 1966
Julen Lopetegui

Julen Lopetegui

Allenatore di calcio spagnolo
α 28 agosto 1966
Katia Noventa

Katia Noventa

Modella, giornalista e conduttrice TV italiana
α 24 novembre 1966
Lorenzo Cherubini

Lorenzo Cherubini

Cantautore italiano
α 27 settembre 1966
Lorenzo Guerini

Lorenzo Guerini

Politico italiano
α 21 novembre 1966
Luca Mercalli

Luca Mercalli

Meteorologo e climatologo italiano
α 24 febbraio 1966
Manuel Agnelli

Manuel Agnelli

Cantante, musicista, scrittore e produttore discografico italiano
α 13 marzo 1966
Manuela Moreno

Manuela Moreno

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 11 luglio 1966
Maria Rosaria De Medici

Maria Rosaria De Medici

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 3 aprile 1966
Marina Berlusconi

Marina Berlusconi

Imprenditrice italiana
α 10 agosto 1966
Mario Giordano

Mario Giordano

Giornalista e conduttore tv italiano
α 19 giugno 1966
Matteo Marzotto

Matteo Marzotto

Manager italiano
α 26 settembre 1966
Mike Tyson

Mike Tyson

Pugile statunitense
α 30 giugno 1966
Neri Marcorè

Neri Marcorè

Attore e presentatore tv italiano
α 31 luglio 1966
Niccolò Ammaniti

Niccolò Ammaniti

Scrittore italiano
α 25 settembre 1966
Orazio Schillaci

Orazio Schillaci

Medico, accademico e politico italiano
α 27 aprile 1966
Paola Perego

Paola Perego

Conduttrice TV italiana
α 17 aprile 1966
Paolo Genovese

Paolo Genovese

Regista italiano
α 20 agosto 1966
Roberto Gualtieri

Roberto Gualtieri

Politico italiano
α 19 luglio 1966
Roberto Garofoli

Roberto Garofoli

Magistrato e dirigente pubblico italiano
α 20 aprile 1966
Roman Abramovich

Roman Abramovich

Imprenditore e politico russo
α 24 ottobre 1966
Salma Hayek

Salma Hayek

Attrice messicana naturalizzata statunitense
α 2 settembre 1966
Sinead O'Connor

Sinead O'Connor

Cantautrice irlandese
α 8 dicembre 1966
ω 26 luglio 2023
Sophie Marceau

Sophie Marceau

Attrice francese
α 17 novembre 1966
Stefan Edberg

Stefan Edberg

Tennista svedese
α 19 gennaio 1966
Stefania Orlando

Stefania Orlando

Conduttrice televisiva, cantautrice e attrice italiana
α 23 dicembre 1966
Vincent Cassel

Vincent Cassel

Attore francese
α 23 novembre 1966