Biografie

Enrico Letta

Enrico Letta
Enrico Letta nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Storie politiche di enfant prodige

Enrico Letta nasce a Pisa il 20 agosto del 1966. Politico italiano, da sempre nell'area di centro-sinistra, nel 2009 è diventato vicesegretario del Partito Democratico. È stato un Ministro della Repubblica Italiana, nominato alle Politiche comunitarie nel 1998 e all'industria nel 1999. Gianni Letta, braccio destro e collaboratore storico di Silvio Berlusconi, è suo zio.

Il percorso umano e formativo nasce sotto gli auspici europei, per così dire, sin dalla tenera età. Il piccolo Enrico trascorre la sua infanzia a Strasburgo, dove frequenta la scuola dell'obbligo, per poi completare la sua formazione in Italia. Torna a Pisa, la sua città, e si laurea in Diritto internazionale all'Università. Immediatamente poi, consegue il dottorato di ricerca in Diritto delle comunità europee, materia che gli tornerà utile durante l'esperienza parlamentare, presso la Scuola Superiore "S. Anna".

La svolta, dal punto di vista della carriera politica e professionale, arriva nel 1990, quando conosce Beniamino Andreatta, detto Nino, importante politico ed economista italiano, democristiano e poi dell'ala moderata di sinistra. Il giovane Enrico decide di seguirlo in politica, divenendo subito capo della sua segreteria, all'interno del Ministero degli Esteri, al governo Ciampi. Nel frattempo poi, diventa ricercatore dell'Arel, l'Agenzia di ricerche e legislazione fondata proprio da Andreatta, che, tre anni dopo, nel 1993, lo vedrà assumere il segretariato generale.

Nel 1991, quando ha appena 25 anni, ormai lanciatissimo, viene eletto presidente dei Giovani del Partito Popolare europeo, ala democristiana dal Parlamento Europeo. L'esperienza dura fino al 1995, quando diventa segretario generale del Comitato Euro del Ministero del Tesoro, ufficialmente nel biennio 1996-1997. Nel biennio successivo invece, viene nominato vicesegretario nazionale del Partito Popolare Italiano, esattamente dal gennaio del 1997 al novembre del 1998. A partire da questa data, con il primo governo D'Alema, viene nominato all'età di soli 32 anni ministro per le Politiche Comunitarie. È un record per la storia della politica nazionale: nessuno ha mai preso in mano le redini di un dicastero in così giovane età. Prima di lui, il primato spettava a Giulio Andreotti, nominato ministro a 35 anni.

Nello stesso periodo esce anche uno dei suoi tanti libri, dal titolo "Euro sì - Morire per Maastricht", edito da Laterza e pubblicato nel 1997. Nel 1999, all'interno del secondo governo presieduto da Massimo D'Alema, passa a dirigere il Ministero dell'Industria, fino al 2001, quando viene nominato responsabile nazionale per l'economia all'interno del partito della Margherita. Nel frattempo, anche durante il governo Amato gli viene rinnovata la fiducia, ed Enrico Letta aggiunge tra le sue responsabilità istituzionali anche quella di ministro del Commercio con l'Estero.

Durante il governo Berlusconi torna alla scrittura e alla divulgazione, pur ricoprendo sempre l'incarico di parlamentare, all'interno delle forze di opposizione. Scrive "La Comunità competitiva", nel 2001, e "Dialogo intorno all'Europa", a quattro mani con il filosofo e intellettuale Lucio Caracciolo, edito da Laterza nel 2002. Prosegue su questa linea con i successivi lavori, pubblicati rispettivamente dal Mulino e da Donzelli nel 2003 e nel 2004: "L'allargamento dell'Unione europea" e "Viaggio nell'economia italiana", quest'ultimo scritto con Pier Luigi Bersani.

Nel giugno del 2004 rassegna le dimissioni dalla Camera in vista delle elezioni europee. Capolista dell'Ulivo, viene eletto deputato europeo per la circoscrizione Italia Nord-Est, raggiungendo 176 mila preferenze. In Europa, si iscrive al gruppo parlamentare dell'Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa. Si tratta solo di una serie di nomine e di interventi che lo vedono protagonista in Europa, luogo d'elezione scelto sin dalla giovinezza dal politico pisano, per natura portato alle relazioni all'interno del cosiddetto Vecchio Continente. Divieve infatti, ben presto, membro della Commissione per i problemi economici e monetari, oltre che della Commissione temporanea sulle sfide e i mezzi finanziari dell'Unione allargata nel periodo 2007-2013. Entra altresì a far parte della Delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb e l'Unione del Maghreb arabo.

Nella XV Legislatura Enrico Letta ritorna un parlamentare della Repubblica, e il 17 maggio del 2006 viene nominato sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, all'interno della breve esperienza del Governo di Romano Prodi. Dura appena due anni, fino all'8 maggio del 2008.

In realtà, il momento segna un passaggio di consegna curioso e inedito, a suo modo, per la storia della Repubblica Italiana, perché vede il nipote, Enrico, succedere allo zio Gianni Letta, anche lui in precedenza nominato sottosegretario ma per il Governo di Silvio Berlusconi.

Al momento della nuova vittoria del centro-destra, avviene nuovamente il passaggio di consegna, con la restituzione dell'incarico allo zio Gianni Letta.

Il 2007 è un altro anno di svolta per lui, con la nascita del Partito Democratico e l'inizio di una nuova avventura politica. Dal 23 maggio del 2007 è uno dei 45 membri del Comitato nazionale per il Partito Democratico, il quale mette insieme i leader del futuro PD. Il 24 luglio annuncia la sua candidatura alle primarie per la segreteria del Partito. Lo fa utilizzando Youtube, mezzo che lo vede tra i maggiori fruitori all'interno della politica nazionale. Alle primarie però Letta arriva terzo, con 391.775 voti, alle spalle di Rosy Bindi e Walter Veltroni, eletto segretario praticamente con oltre il 75%. Passano due anni, e alle nuove primarie del PD Letta si pone al fianco di Pier Luigi Bersani, sostenendo la sua mozione, la quale risulta vincente. Il 7 novembre del 2009, Letta viene eletto vicesegretario nazionale del Partito Democratico. A spiccare, tra le sue proposte di legge, c'è soprattutto quella sull'abolizione dei vitalizi dei parlamentari, che alla fine del 2011 viene accolta favorevolmente dal nuovo governo tecnico presieduto da Mario Monti.

Nel frattempo, pubblica altri due libri, nel 2009 e nel 2010: "Costruire una cattedrale. Perché l'Italia deve tornare a pensare in grande" e "L'Europa è finita?", quest'ultimo scritto ancora una volta con l'intellettuale Lucio Caracciolo. Appassionato di Subbuteo e assiduo lettore di Dylan Dog, in ambito calcistico tifa Milan. Letta è sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara. Ha tre figli.

Nel mese di aprile 2013, dopo il disastro parlamentare del Pd che ha fallito nel proporre un nuovo Presidente della Repubblica, il neo rieletto Giorgio Napolitano designa Enrico Letta per la formazione di un nuovo governo. Il suo operato dura fino al 14 febbraio 2014, quando si dimette in seguito all'ascesa di Matteo Renzi.

Nel mese di aprile del 2015 annuncia le sue dimissioni da parlamentare: rinunciando alla pensione da, si dedicherà all'attività di guida della scuola di affari internazionali dell'università di Parigi.

Frasi di Enrico Letta

4 fotografie

Foto e immagini di Enrico Letta

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Enrico Letta ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Enrico Letta nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Enrico Letta

Selen

Selen

Ex pornostar e attrice italiana
α 17 dicembre 1966
Adam Sandler

Adam Sandler

Attore statunitense
α 9 settembre 1966
Alberto Tomba

Alberto Tomba

Atleta italiano, sci
α 19 dicembre 1966
Alex Zanardi

Alex Zanardi

Ex pilota e atleta italiano
α 23 ottobre 1966
Cindy Crawford

Cindy Crawford

Modella statunitense
α 20 febbraio 1966
David Cameron

David Cameron

Politico inglese
α 9 ottobre 1966
Ela Weber

Ela Weber

Conduttrice tv tedesca
α 13 marzo 1966
Enrico Brignano

Enrico Brignano

Attore e comico italiano
α 18 maggio 1966
Eric Cantona

Eric Cantona

Attore ed ex calciatore francese
α 24 maggio 1966
Francesca Balzani

Francesca Balzani

Politica italiana
α 31 ottobre 1966
Gianfranco Zola

Gianfranco Zola

Allenatore, ex calciatore italiano
α 5 luglio 1966
Giovanni Soldini

Giovanni Soldini

Velista italiano
α 16 maggio 1966
Giulia Bongiorno

Giulia Bongiorno

Avvocato e politica italiana
α 22 marzo 1966
Gordon Ramsay

Gordon Ramsay

Chef scozzese
α 8 novembre 1966
Halle Berry

Halle Berry

Attrice statunitense
α 14 agosto 1966
Helena Bonham Carter

Helena Bonham Carter

Attrice inglese
α 26 maggio 1966
J. J. Abrams

J. J. Abrams

Regista, produttore e attore statunitense
α 27 giugno 1966
Jeff Buckley

Jeff Buckley

Cantautore e chitarrista statunitense
α 17 novembre 1966
ω 29 maggio 1997
John Cusack

John Cusack

Attore statunitense
α 28 giugno 1966
Katia Noventa

Katia Noventa

Modella, giornalista e conduttrice TV italiana
α 24 novembre 1966
Lorenzo Cherubini

Lorenzo Cherubini

Cantautore italiano
α 27 settembre 1966
Luca Mercalli

Luca Mercalli

Meteorologo e climatologo italiano
α 24 febbraio 1966
Manuel Agnelli

Manuel Agnelli

Cantante, musicista, scrittore e produttore discografico italiano
α 13 marzo 1966
Marina Berlusconi

Marina Berlusconi

Imprenditrice italiana
α 10 agosto 1966
Mario Giordano

Mario Giordano

Giornalista e conduttore tv italiano
α 19 giugno 1966
Matteo Marzotto

Matteo Marzotto

Manager italiano
α 26 settembre 1966
Mike Tyson

Mike Tyson

Pugile statunitense
α 30 giugno 1966
Neri Marcorè

Neri Marcorè

Attore e presentatore tv italiano
α 31 luglio 1966
Niccolò Ammaniti

Niccolò Ammaniti

Scrittore italiano
α 25 settembre 1966
Paola Perego

Paola Perego

Conduttrice TV italiana
α 17 aprile 1966
Roman Abramovich

Roman Abramovich

Imprenditore e politico russo
α 24 ottobre 1966
Salma Hayek

Salma Hayek

Attrice messicana
α 2 settembre 1966
Sophie Marceau

Sophie Marceau

Attrice francese
α 17 novembre 1966
Stefan Edberg

Stefan Edberg

Tennista svedese
α 19 gennaio 1966
Vincent Cassel

Vincent Cassel

Attore francese
α 23 novembre 1966